• Homepage
  • PresseVDA
  • 04/27/2012 - 12:45 - 1° Maggio: a Palazzo regionale la consegna della Stella al merito del Lavoro

04/27/2012 - 12:45 - 1° Maggio: a Palazzo regionale la consegna della Stella al merito del Lavoro

Indietro

Il Salone delle manifestazioni di Palazzo regionale ospita, martedì 1° maggio, alle ore 11, la cerimonia di consegna delle decorazioni della Stella al merito del lavoro. Il riconoscimento sarà assegnato a tre nuovi Maestri del Lavoro valdostani: Lino Carmello, Sergio Rigo e Bruno Zanini. L’onorificenza è conferita con Decreto del Presidente della Repubblica alle persone che, durante la loro esperienza lavorativa, si sono particolarmente distinte per meriti di perizia, laboriosità, condotta morale e anzianità di occupazione.

Alla manifestazione interverranno il Presidente della Regione Augusto Rollandin, il Console dei Maestri del Lavoro Luigi Busatto e il Direttore della Direzione regionale del Lavoro Aniello Pisanti

Lino Carmello
Nato a Treviso il 22 aprile 1946.
Terminata la scuola media primaria, lavora come contabile presso una impresa edile del luogo. Nel 1966 presta servizio militare alla Scuola Militare Alpina di Aosta, dove si stabilisce definitivamente, al termine della leva, sposandosi.
Dopo una breve esperienza lavorativa alle dipendenze della Società Nazionale Cogne, nell’ottobre del 1969 vince un concorso bandito dall’Azienda Autonoma delle Poste in qualità di agente di terza classe (sportellista), iniziando una carriera che lo porterà fino all’attribuzione della qualifica di quadro di 1° livello.
Come capo servizio della programmazione e del controllo di gestione e capo servizio agli sportelli, dirige numerosi uffici postali locali e strutture sperimentali di nuova costituzione. Negli anni svolge un’ intensa attività di formazione al personale. Riceve anche un encomio dalla Direzione Compartimentale per uno studio sul fabbisogno di personale negli uffici postali.
Gli vengono assegnati dai vertici aziendali locali svariati incarichi fiduciari, a conferma della professionalità e del merito che l’Azienda gli riconosce. Consegue la qualifica di quadro nel 1996 e, nel 2001, viene collocato in pensione.
Accanto ad una carriera lavorativa segnata dall’apprezzamento aziendale, che lo propone come esempio per la perizia dimostrata e la condotta ineccepibile, conduce da anni intensa attività in ambito sociale ed amministrativo locale, ricoprendo, tutt’ora, la carica di responsabile del Sindacato C.I.S.L. dei Pensionati.
Sergio Rigo
Nato ad Aosta il 22 aprile 1934.
Inizia a lavorare in giovanissima età nel settore edile, dove opera, come dipendente, fino al servizio militare presso la Scuola Militare Alpina nel 1955. Successivamente, viene assunto presso la società di servizi “SADEA” per tre anni come installatore di elettrodotti.
Nel 1961 entra alle dipendenze della Società Nazionale Cogne e, dopo aver frequentato un corso specialistico di addestramento, è impiegato nel reparto della preparazione acciai per diventare in seguito primo addetto alle macchine operatrici con compiti di organizzazione e programmazione operativa con stesura dei verbali produttivi.
Per problemi fisici, chiede e viene trasferito al servizio manutenzione dove, in seguito ad una adeguata e consolidata esperienza, lavora coordinando alcuni collaboratori nella programmazione ed effettuazione delle analisi fisico chimiche e nella rigenerazione degli olii lubrificanti e isolanti degli impianti oleodinamici ed elettrici di tutto lo stabilimento.
La Dirigenza dell’epoca gli riconosce d’aver svolto i propri compiti con perizia, laboriosità, buona condotta.
Va in quiescenza dopo 34 anni di lavoro subordinato, al termine di un percorso sociale e personale coltivato nell’autodeterminazione, nell’umiltà e fondato su valori morali encomiabili.

Bruno Zanini
Nato a Pressana (VR) il 16 febbraio 1946
Nel 1961 frequenta la scuola di fabbrica della Società Nazionale Cogne sino al termine del corso triennale, quando l’azienda lo assume come operatore nel reparto laminazione acciai. Nel frattempo, studente–lavoratore, prosegue la sua formazione scolastica conseguendo il diploma di perito elettrotecnico ad Ivrea e, successivamente, presta il servizio militare a Roma nei Granatieri di Sardegna.
Nel 1969 l’Azienda lo promuove nella categoria intermedia,e, in seguito, nel 1970, diventa capo turno del treno di laminazione “Blooming”. Nel 1971 un grave infortunio lo tiene lontano dal lavoro per otto mesi, con postumi che gli impediscono di proseguire l’attività nel reparto al quale era addetto. Transita nei ruoli impiegatizi, come addetto all’accettazione degli ordini dell’acciaio inossidabile da produrre nello stabilimento.
Nel 1984, dopo la frequenza degli specifici corsi, si abilita, con le patenti di primo e secondo grado, alla conduzione di tutte le tipologie dei generatori di vapore.
Raggiunta la quiescenza nel 1995, dopo trent’anni ininterrotti di servizio presso la medesima azienda, intraprende attività lavorativa in proprio nel campo dell’ amministrazione di condomini, che attualmente gestisce in collaborazione con la figlia.
Ad un profilo lavorativo meritevole di apprezzamento e stima, Bruno Zanini coniuga una encomiabile generosità verso la collettività, essendosi impegnato con oltre 100 donazioni di sangue. Per questo contributo personale è stato insignito con la medaglia d’oro con “Frange” per le oltre cento donazioni offerte in quarant’ anni.

0374
CD
Fonte: Presidenza della Regione – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta

Allegati:

  • carmello.jpg
  • rigo.jpg
  • zanini.jpg



    Indietro