• Homepage
  • PresseVDA
  • 04/30/2020 - 10:52 - Accesso al credito delle PMI e dei liberi professionisti per il tramite dei Confidi: dalla Giunta via libera a 5 milioni 500 mila euro di fondi a garanzia della liquidità, degli investimenti e della ristrutturazione dei debiti delle imprese

04/30/2020 - 10:52 - Accesso al credito delle PMI e dei liberi professionisti per il tramite dei Confidi: dalla Giunta via libera a 5 milioni 500 mila euro di fondi a garanzia della liquidità, degli investimenti e della ristrutturazione dei debiti delle imprese

Indietro

La Giunta regionale, dopo aver acquisito, lo scorso 24 aprile, il parere favorevole della Seconda Commissione consiliare, ha adottato con propria deliberazione il regolamento volto a favorire l’accesso al credito delle piccole e medie imprese e dei liberi professionisti, mediante la costituzione di un fondo rischi in attuazione dell’art. 3 della legge regionale 25 marzo 2020, n. 4, recante Prime misure regionali urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

A tal fine è stata disposta l’erogazione ai Consorzi di garanzia fidi, Valfidi e Confidi Valle d’Aosta, della somma complessiva di 5 milioni 500 mila euro.

Tale iniziativa è il frutto della collaborazione fra Amministrazione regionale, Chambre valdôtaine des entreprises et des activités liberales, Confidi e Valfidi al fine di sostenere, in questo momento di particolare necessità, le imprese ed i professionisti, favorendo l’accesso al credito mediante la concessione di garanzie fideiussorie.

I soggetti beneficiari degli aiuti in forma di garanzia dovranno essere imprese iscritte al Registro delle Imprese presso la Camera valdostana delle imprese e delle professioni, avere almeno un’unità locale operativa attiva in Valle d’Aosta, avere un codice prevalente di attività ammissibile, ai sensi del Regolamento UE n. 1407/2013 – Codice ATECO 2007 indicato nella visura ed, infine, di essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuo.
I liberi professionisti dovranno operare stabilmente in Valle d’Aosta, con sede dichiarata ai fini fiscali nel territorio regionale.Le imprese, così come i professionisti, non dovranno avere procedure concorsuali in atto al 31 dicembre 2019.

Gli interventi finanziabili mediante prestazione di garanzia dovranno riguardare investimenti produttivi e infrastrutturali effettuati dopo l’entrata in vigore della l.r. 4/2020, fabbisogni di capitale circolante, scorte e liquidità o riequilibrio finanziario per la rinegoziazione dei prestiti esistenti, estinzione di linee di credito a breve e medio termine e adozione di piani di rientro dell’indebitamento. Tali tipologie di intervento potranno essere finalizzate anche all’avvio di nuove iniziative imprenditoriali successive all’entrata in vigore della suddetta legge.

Le operazioni garantibili dai Confidi potranno essere finanziamenti aventi durata massima di 120 mesi o 60 mesi a seconda della tipologia di intervento, di importo minimo pari ad Euro 10.000 e massimo pari a Euro 1.500.000, per spese di investimento o ristrutturazione del debito, oppure fidi a breve termine, di importo minimo pari a Euro 5.000 e massimo pari ad Euro 250.000 e, in ogni caso, non superiore al 25% del fatturato.

La garanzia complessiva per ciascuna operazione sarà pari al 90% dell’importo finanziato. La durata della garanzia sarà legata alla durata dell’operazione finanziaria. La misura permetterà, così come strutturata, di sviluppare un volume di credito agevolato e garantito a favore delle aziende per oltre 27 milioni di Euro.

Le domande per la concessione della garanzia dovranno essere presentate dalle PMI e dai liberi professionisti, fino al 26 marzo 2024, direttamente presso Valfidi e Confidi Valle d’Aosta, che si sono resi disponibili a predisporre la modulistica necessaria.

Con questo provvedimento, nato dalla fattiva collaborazione fra l’Amministrazione regionale, tramite l’Assessorato alle Finanze, la Chambre ed i Consorzi di garanzia fidi presenti in Valle d’Aosta - spiega il Presidente della Regione Renzo Testolin - vogliamo dare una prima risposta alle imprese ed ai professionisti che, dovendo affrontare la criticità del momento, si trovano nella necessità di ricorrere al credito, per ristrutturare il proprio debito a breve e allungarne la durata o per finanziare scorte o investimenti per la ripartenza.


mg
0407



Fonte: Assessorato delle Finanze, Attività produttive e Artigianato – Ufficio stampa Regione autonoma Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste



Indietro