<< Precedente
 

Previsione pericolo valanghe per
giovedý 04/15/2021



PERICOLO VALANGHE  

Piccoli lastroni recenti in quota, soprattutto lungo la dorsale nord-ovest. Freddo per il periodo

Giovedý 04/15/2021
  

> 2500 m

   

Problema valanghivo principale: neve ventata
Recenti accumuli in quota, soprattutto nella dorsale di confine nord-ovest della regione.
L'instabilitÓ Ŕ superficiale, visibile l’azione del vento che ha creato increspature sul manto e accumuli di neve ancora soffice oltre i 2500 m. Pi¨ sollecitabile al distacco alle esposizioni pi¨ fredde.

Valanghe provocate
Sopra i 2500 m possibile distacco di lastroni superficiali, di piccole o medie dimensioni, giÓ al passaggio di uno sciatore/escursionista su pendii molto ripidi.á I lastroni sono soprattutto soffici. Punti pericolosi: i pendii appena sotto creste e colli, in prossimitÓ di fasce rocciose e bruschi cambi di pendenza sottovento. Sono pi¨ grandi e spessi lungo la dorsale di confine estero.

Valanghe spontanee
Alcuni scaricamenti di neve recente alla base delle barre rocciose, sui pendii estremi fortemente soleggiati.


TENDENZA PERICOLO VALANGHE  Venerdý 16:    Sabato 17:  
Costante o in leggero rialzo nei settori sud-est a confine con il Piemonte per deboli nevicate dal pomeriggio di giovedý.

CONDIZIONI GENERALI
aggiornate al 04/14/2021
  Nota bene: i pendii nei comprensori sciistici chiusi non sono gestiti e messi in sicurezza e quindi vanno considerati terreno potenzialmente valanghivo.

Innevamento
L'innevamento Ŕ inferiore alle medie del periodo e spesso Ŕ scarso in media montagna e nei pendii sud.áL'innevamento Ŕ disomogeneo, migliore nel nord-ovest della regione.
Per lo scialpinismo, a sud la neve Ŕ sufficientemente continua oltre 2400-2500 m, a nord oltre 1800-1900 m. Dossi e creste sono spesso erosi e i canali sottovento carichi di neve.

StabilitÓ del manto nevoso
Il vecchio manto nevoso Ŕ stabile anche grazie al deciso calo delle temperature. In quota si sono formati lastroni soffici di neve ventata sopra allaárecente neve fresca, che fa da strato debole.
Soprattutto alle esposizioni nord e nord-est ci sono ancora strati deboli interni al vecchio manto che attualmente non stanno dando problemi di stabilitÓ.

Valanghe osservate ultime 24h
Scaricamenti di neve recente da pendii estremamente ripidi, sotto barre rocciose. Distacco di un lastrone soffice di superficie (spessore 20-30 cm) esposizione N a 2700 m.

SciabilitÓ
Alternanza di neve a debole coesione e neve ventata, soprattutto sui pendii nord e in alta quota. Alle quote pi¨ basse neve vecchia dura e portante.
Ancora utili coltelli o ramponi.

Meteo in Valle

CONDIZIONI NIVO-METEO DEGLI ULTIMI 7 GIORNI  
Monte Bianco Gran San Bernardo Gran Paradiso Monte Rosa

SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
 
5
MOLTO FORTE
 
4
FORTE
 
3
MARCATO
 
2
MODERATO
 
1
DEBOLE

PROBLEMI TIPICI VALANGHIVI   LOCALIZZAZIONI CRITICHE
NEVE FRESCA
NEVE VENTATA
STRATI DEBOLI
PERSISTENTI
NEVE BAGNATA
VALANGHE DI
SLITTAMENTO
IN NERO: ESPOSIZIONI E QUOTE PIU' CRITICHE
Bollettino neve e valanghe n░ 137 emesso il 04/14/2021 ore 00:00
Valido al di fuori delle piste controllate e gestite dai comprensori sciistici.
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida AINEVA