CAMBIO NOME E COGNOME - MINORENNI

 Scheda informativa URP
DescrizioneQualsiasi cittadino residente in uno dei Comuni della Regione autonoma Valle d'Aosta/Vallée d’Aoste, che intende cambiare o modificare il proprio nome e/o cognome deve presentare istanza alla Presidenza della Regione (o alla Prefettura-U.T.G. in cui si trova l'ufficio dello stato civile dove è registrato l'atto di nascita al quale la richiesta si riferisce).
Le richieste devono rivestire carattere eccezionale e sono ammesse esclusivamente in presenza di situazioni oggettivamente rilevanti, supportate da adeguata documentazione e da significative motivazioni.
L'istanza può essere presentata solo da cittadini italiani.
In nessun caso può essere richiesta l'attribuzione di cognomi di importanza storica o comunque tali da indurre in errore circa l'appartenenza del richiedente a famiglie illustri o particolarmente note nel luogo in cui si trova registrato l'atto di nascita del richiedente o nel luogo di sua residenza.
Il Presidente della Regione:
- autorizza il cambiamento del nome o l'aggiunta al proprio di un altro nome;
- autorizza il cambiamento del cognome anche perché ridicolo, vergognoso o rilevante l'origine naturale, o l'aggiunta al proprio di altro cognome.
Link di accesso al servizio online
  Altre informazioni
Requisiti richiedenteL'istanza può essere presentata solo da cittadini italiani.
Documentazione da presentareLa domanda (in bollo o in carta semplice, ove si richieda il cambiamento del cognome perché ridicolo, vergognoso o rivelante l'origine naturale) deve essere indirizzata al Presidente della Regione nella sua qualità di Prefetto e presentata alla Presidenza della Regione - Segretario generale della Regione - Struttura Enti locali - Ufficio elettorale e servizi demografici - Piazza della Repubblica, 15 - 11100 Aosta.
La domanda deve essere sottoscritta dal richiedente in presenza del dipendente addetto a riceverla o inviata per posta ordinaria, allegando fotocopia di un documento di riconoscimento.
Qualora la richiesta appaia meritevole di essere presa in considerazione il richiedente sarà autorizzato, con decreto del Presidente della Regione, a far affiggere per trenta giorni consecutivi all'albo pretorio del comune di nascita e del comune di attuale residenza un avviso contenente il sunto della domanda.
Lo stesso decreto può prescrivere la notifica del sunto della domanda, da parte del richiedente, a determinate persone.
Documentazione:
1. domanda, in bollo da euro 16 (salvo il caso di richiesta di cambiamento del cognome perché ridicolo, vergognoso o rivelante l'origine naturale, che è esente) sottoscritta da entrambi i genitori o da chi esercita la potestà (vedi il modello C - cambiamento del cognome per minori e il modello D - cambiamento del nome per minori);
2. fotocopia di un documento di identità di entrambi i genitori;
3. dichiarazione sostitutiva di certificazione per ciascun genitore attestante il luogo e la data di nascita, la residenza, lo stato di famiglia e la cittadinanza ovvero i relativi certificati (vedi il modello di autocertificazione)
4. eventuale documentazione utile a sostenere le motivazioni della richiesta;
5. dichiarazione di assenso degli eventuali cointeressati, accompagnata dalla fotocopia di un documento di identità;
6. in caso di minore adottato, copia della sentenza di adozione esecutiva.
Salvo i casi di esenzione, il richiedente dovrà successivamente produrre le seguenti marche da bollo: una da apporre sul decreto, una per ogni copia conforme richiesta, una per ogni autorizzazione ad affiggere il sunto della domanda.
Documenti presenti nel fascicolo
Normativa di riferimentoD.P.R. n. 396 del 3 novembre 2000, artt. da 89 a 94.
Termine presentazione della domandaLa domanda può essere presentata in qualsiasi periodo dell'anno.
Tempo medio di erogazione del servizio (giorni solari)110
Eventuale spesa prevista
Modalità informatiche di pagamento del servizio
Tempi per evadere la richiesta (giorni solari)120
Reclami e ricorsi
NoteChiunque ritenga di avere interesse può fare opposizione al Presidente della Regione in qualità di Prefetto, non oltre il termine di trenta giorni dalla data dell'ultima affissione o notificazione.
Trascorso questo termine senza che sia stata fatta opposizione, il richiedente presenterà alla Presidenza della Regione copia dell'avviso con la relazione che attesti la eseguita affissione e la sua durata. Il Presidente della Regione, accertata la regolarità delle affissioni e vagliate le eventuali opposizioni, provvederà ad emanare il decreto di autorizzazione al cambio del nome e/o del cognome.
Tempi per evadere la richiesta: 120 giorni ai sensi del D.P.C.M. 21 marzo 2013, n. 58.
Allegati
 Dove Rivolgersi
AssessoratoPresidenza della regione
DipartimentoSegretario generale della regione (10.)
StrutturaEnti locali (10.4.)
UfficioUfficio Elettorale E Servizi Demografici (10.4.11)
IndirizzoPiazza della Repubblica, 15 11100 Aosta
Telefono0165274980 0165274983 0165274984
Fax0165274988
E-Mailentilocali-elettorale@regione.vda.it
PECsegretario_generale@pec.regione.vda.it
Referente procedimento
DirigenteTiziana VALLET
Titolare potere sostitutivo in caso di inerziaStefania FANIZZI
Orario di apertura al pubblicoDal lunedì al venerdì 9h00-14h00