ASSEGNAZIONE DEL CORRISPETTIVO PER IL SOCCORSO SULLE PISTE DA DISCESA

 Scheda informativa URP
DescrizioneAi sensi della l.r. 31/2001, aggiornata dalla l.r. 4/2016, le spese per le infrastrutture, per le attrezzature e per la gestione del servizio di soccorso sulle piste di sci di fondo sono a carico del gestore. La Regione, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, può intervenire a sostegno delle spese di cui sopra, in considerazione del rilevante interesse pubblico che riveste il servizio di soccorso.
I gestori delle piste, o gli incaricati della gestione, devono porre in essere tutti gli adempimenti previsti dalle norme vigenti, con particolare riferimento alla sicurezza e praticabilità delle piste, ai sensi della l.r. n. 9/1992 (Norme in materia di esercizio ad uso pubblico di piste di sci) e del relativo regolamento di esecuzione, n. 2/1996; deve quindi essere garantito anche un efficace servizio di soccorso agli infortunati, da attuarsi mediante idoneo personale, in numero adeguato all’estensione del comprensorio.
La Giunta regionale approva annualmente, entro i limiti degli stanziamenti di bilancio, l'ammontare massimo della spesa destinata al finanziamento del servizio di soccorso sulle piste di sci di discesa nonché la sua ripartizione fra i gestori delle piste interessati, in relazione all'estensione delle piste gestite e alla potenza degli impianti di risalita. I gestori delle piste di sci di discesa sono tenuti a presentare alla struttura regionale competente in materia di piste di sci, entro il 30 settembre di ciascun anno, apposita domanda corredata di un elenco delle piste e degli impianti esercìti dal richiedente e di cui quest'ultimo preveda, in presenza di sufficienti condizioni di innevamento e fatte salve le esigenze di sicurezza, il funzionamento per almeno novanta giorni durante la successiva stagione invernale, o di cui abbia assicurato il funzionamento durante la precedente stagione estiva. Alla liquidazione della spesa di cui all'articolo 3, comma 1, si provvede secondo le seguenti modalità:
a) il 70 per cento della spesa relativa alla stagione invernale, di norma entro il 31 dicembre;
b) la totalità della spesa riferita allo sci estivo, di norma entro il 31 dicembre;
c) il saldo della spesa relativa alla stagione invernale, di norma entro il 30 giugno dell'anno successivo.
Qualora sia accertato un periodo di funzionamento invernale dei comprensori sciistici inferiore a novanta giorni, la liquidazione della spesa è disposta in misura proporzionalmente ridotta, fatto comunque salvo il recupero delle eventuali somme eccedenti già liquidate.
Link di accesso al servizio online
  Altre informazioni
Requisiti richiedenteSoggetti gestori delle piste di sci di discesa
Documentazione da presentareDomanda corredata di un elenco delle piste e degli impianti eserciti dal richiedente.
Modulistica disponibile presso gli uffici della struttura competente.
Documenti presenti nel fascicolo
Normativa di riferimentol.r. 32 del 12 novembre 2001,
l.r. 4 del 4 marzo 2016,
l.r. 9 del 17 marzo 1992,
Regolamento regionale 2 del 26 aprile 1996.
Termine presentazione della domanda30 settembre di ogni anno
Tempo medio di erogazione del servizio (giorni solari)270
Eventuale spesa prevista
Modalità informatiche di pagamento del servizio
Tempi per evadere la richiesta (giorni solari)274
Reclami e ricorsiDifensore civico, TAR
NoteTempi per evadere la richiesta: poiché la domanda deve essere effettuata prima della stagione invernale ed il conteggio dell'eventuale corrispettivo avviene a fine stagione, i tempi di evasione sono necessariamente lunghi. In presenza di risorse a bilancio la liquidazione avviene durante i mesi estivi.
Allegati
 Dove Rivolgersi
AssessoratoAssessorato sviluppo economico, formazione e lavoro
DipartimentoDipartimento sviluppo economico ed energia (36)
StrutturaInfrastrutture funiviarie (36.05.)
Ufficio
Indirizzo11020 Pollein - Loc. Autoporto 32
Telefono0165/527670
Fax0165/527676
E-Maila.mazzucco@regione.vda.it
PECindustria_artigianato_energia@pec.regione.vda.it
Referente procedimentoMAZZUCCO Andrea
DirigenteZOPPO Giuliano
Titolare potere sostitutivo in caso di inerziaCappellari Tamara
Orario di apertura al pubblico09.00-12.00 /15.00-17.00