Elenco servizi per categorie

 Invalidi
 Portatori di Handicap
 ACCERTAMENTO DELLE CONDIZIONI DI DISABILITA'
L'accertamento delle condizioni di disabilità da diritto all'accesso al sistema per l'inserimento lavorativo delle persone disabili poichè individua la capacità globale del soggetto
 AGEVOLAZIONI TARIFFARIE SUI MEZZI DI TRASPORTO PUBBLICO
Possono viaggiare gratuitamente le seguenti categorie di persone: - i decorati con medaglia d'oro e d'argento al valor militare e civile; - le persone prive della vista con cecità assoluta o con residuo visivo non superiore a un decimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione e loro eventuali accompagnatori; - i sordomuti e loro eventuali accompagnatori; - gli inabili, invalidi di guerra, civili e del lavoro, portatori di handicap, con invalidità legalmente riconosciuta almeno pari all'ottanta per cento, nonché i loro accompagnatori, se ne è riconosciuto il diritto. Possono viaggiare a tariffa agevolata, fino alla gratuità, secondo la situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare (I.S.E.E.): - le persone a partire dall'età di sessantacinque anni compiuti .
 ASSEGNI DI CURA PER ASSISTENZA ALTERNATIVA ALL'ISTITUZIONALIZZAZIONE
Assegni di cura a favore di persone non autosufficienti, affette da gravi patologie invalidanti, al fine di garantirne la permanenza a domicilio ed evitarne l'istituzionalizzazione come previsto dalla legge regionale 23/2010 e modificata dalla legge regionale 18/2013 art. 16 comma 8. Gli assegni di cura sono erogati per il pagamento di assistenti personali assunti direttamente dalla persona non autosufficiente o dai suoi familiari. Tali assegni sono erogati esclusivamente se l’assistente personale è iscritta all’elenco unico regionale delle assistenti personali e solo qualora l'assistente personale non sia un parente o un affine entro il secondo grado della persona da assistere.
 BENEFICI VOLTI A FAVORIRE LA VITA DI RELAZIONE DELLE PERSONE CON DISABILITÁ.
La Regione promuove iniziative ed interventi volti a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici pubblici, privati e dei luoghi aperti al pubblico mediante interventi finanziari finalizzati: a) all'eliminazione o al superamento delle barriere architettoniche e sensopercettive dagli edifici pubblici e privati aperti al pubblico e dall'abitazione di residenza delle persone con disabilità, nonché alla rimozione degli ostacoli per l'esercizio di attività lavorative, sportive, turistiche e ricreative; b) all'acquisto di ausili, attrezzature e mezzi essenziali alla locomozione ad uso privato.
 CHIAMATE PUBBLICHE MIRATO
Si tratta di una modalità di avviamento numerico presso gli Enti Pubblici e le aziende private della Valle d’Aosta che prevede: - la pubblicazione dei posti di lavoro disponibili per assunzioni numeriche presso le aziende e gli Enti della regione; - la presentazione, da parte dei lavoratori interessati ed in possesso dei requisiti richiesti, della propria candidatura sulle singole offerte di lavoro in modalità telematica attraverso la piattaforma inforamtica SOL - Servizi On line Lavoro; - la formazione di una graduatoria utile al successivo avviamento numerico presso il datore di lavoro richiedente.
 CIECHI CIVILI - PROVVIDENZE ECONOMICHE
Per coloro ai quali sia stata accertata, da parte della Commissione medica collegiale incaricata, una cecità assoluta è prevista la concessione di una indennità di accompagnamento. Ai ciechi civili, di età superiore ai 18 anni, aventi un reddito inferiore ai limiti annualmente fissati, è concessa la pensione non reversibile. Ai ciechi civili ai quali in sede di visita medica collegiale è stato riscontrato un visus residuo inferiore ad 1/20 in entrambi gli occhi (anche con eventuale correzione) è concessa la pensione per i ciechi ventesimisti se non superano i limiti di reddito previsti dalla legge. Agli stessi viene concessa anche la speciale indennità indipendentemente dal reddito posseduto.
 DISABILITÁ- ACCOMPAGNAMENTO, INTEGRAZIONE, TRASPORTO E ASSISTENZA - EROGATO A ORE
La finalità del servizio è garantire la piena partecipazione della persona alla vita sociale, civile e di comunità, anche al fine di prevenire eventuali situazioni a rischio di emarginazione.
 DISABILITÁ-ATTIVITÁ DI ACQUATICITÀ
L’attività di acquaticità ha l'obiettivo di permettere alle persone con disabilità di svolgere, in un ambiente caldo, ad uso esclusivo, sereno ed accogliente, movimenti fisici che sarebbero improponibili sulla terraferma e di trarne benefici motori e psichici.
 DISABILITÁ-ATTIVITÁ MUSICALI
Le attività musicali, rivolte a 40 utenti per un totale di 20 incontri della durata di due ore ciascuno, attualmente gestite dalla Fondazione Istituto Musicale della Valle d'Aosta, hanno l'obiettivo di accogliere e accompagnare le persone con disabilità e le loro famiglie mediante lo svolgimento di attività di carattere sonoro-musicale e/o di espressione corporea centrate sui tempi, sulle necessità e sui desideri di ogni partecipante. Il servizio si pone i seguenti obiettivi: - favorire la conoscenza e la socializzazione tra le persone con disabilità; - favorire il mantenimento ed il potenziamento dei livelli di autonomia e di abilità acquisite, nel rispetto delle modalità di relazione e del progetto individuale di ogni partecipante.
 DISABILITÁ-CENTRI DIURNI
I “Centri diurni” rivolti a persone con disabilità psicofisiche sono servizi semi-residenziale a ciclo diurno, integrati nel territorio, che perseguono finalità socio-educative, di socializzazione, socio-assistenziali, animative e di supporto alla vita in famiglia. Si rivolgono a persone con disabilità cognitive e/o psico-fisiche in possesso di abilità elementari e in grado di apprendere ed eventualmente migliorare semplici modalità di comunicazione e di abilità manuali..Le sedi dei due “Centri diurni” sono: 1 – Aosta - Regione Talapé n. 8 2 – Verrès - Via Chopine n. 30
 DISABILITÁ-CENTRO AGRICOLO denominato "CENTRO AGRICOLO DI OLLIGNAN"
Il Centro agricolo per disabili di Ollignan, ubicato nel Comune di Quart in zona collinare (a 700 mt di altitudine) con annessi fondi agricoli coltivati con metodi biologici, può accogliere una ventina di soggetti. E' gestito dalla Fondazione "Sisterma Ollignan" Onlus. Il centro agricolo permette di svolgere le seguenti attività: - promozione e offerta di inserimento lavorativo; - svolgimento di attività occupazionali, educative e di addestramento per la stessa tipologia di soggetti con disabilità gravi; - accoglimento temporaneo di soggetti psichiatrici in fase di reinserimento sociale; - formazione e addestramento lavorativo per soggetti appartenenti alle “fasce deboli” in collaborazione con gli Enti promotori; - sede di stages per studenti ed operatori agenti nel settore della disabilità; - partenariato in progetti sociali.
 DISABILITÁ-RIABILITAZIONE EQUESTRE
L’attività di riabilitazione equestre - espletata presso la struttura situata nel comune di Nus, in loc. Breil denominata “Centro di riabilitazione equestre e sport equestre per disabili” - consente ai soggetti disabili di trarre benefici e miglioramenti delle proprie capacità latenti per il raggiungimento di una propria autonomia a mezzo del cavallo.
 DISABILITÁ-SERVIZIO RESIDENZIALE “CASA FAMIGLIA” PER PERSONE CON DISABILITÁ PSICOFISICHE PRIVE DI SOSTEGNO FAMILIARE
La “Casa famiglia” è una struttura residenziale per persone con disabilità in condizione di gravità che richiedono impegno assistenziale e tutelare e bassa integrazione socio-sanitaria oppure prive di adeguato sostegno famigliare e che necessitano di soluzioni abitative protette, stabili e di assistenza tutelare, sulla base di un progetto individualizzato. E’ caratterizzata principalmente da attività assistenziali, in considerazione della gravità degli ospiti, per i quali risulta preponderante il bisogno di accudimento e di cura. La “Casa famiglia” è un nucleo di convivenza ove una coppia di adulti, coadiuvati dal responsabile del servizio e adeguatamente formati, si pone come riferimento educativo e affettivo per gli utenti, ovvero assume la funzione di “care giver”. Le attività della “Casa famiglia” sono finalizzate al raggiungimento degli obiettivi del progetto individuale di ogni utente.
 DISABILITÁ-SERVIZIO RESIDENZIALE “COMUNITÁ PROTETTA” PER PERSONE CON DISABILITÁ PSICOFISICHE PRIVE DI SOSTEGNO FAMILIARE
La Comunità protetta è una struttura residenziale per persone disabili prive di adeguato sostegno famigliare e che necessitano di soluzioni abitative protette stabili sulla base di un progetto individualizzato.
 DISABILITÁ-SERV. RESIDENZIALE “GRUPPO APPARTAMENTO” PER PERSONE CON DISABILITÁ PSICOFISICHE PRIVE DI SOSTEGNO FAMILIARE
Il “Gruppo appartamento” è una struttura residenziale, di piccole dimensioni, inserita in un normale contesto abitativo, atta ad assicurare una vita di relazione simile al modello famigliare. E’ caratterizzato, oltre che da interventi di supporto alla vita quotidiana, da attività di potenziamento e mantenimento delle autonomie acquisite e/o residue, mediante interventi di tipo educativo e di integrazione e socializzazione nel contesto sociale, in considerazione degli ospiti (persone con disabilità con sufficiente autonomia nella gestione quotidiana, ma con necessità di supporto). Le attività del “Gruppo appartamento” sono finalizzate al raggiungimento degli obiettivi del progetto individuale di ogni utente.
 DISABILITÁ:CENTRI EDUCATIVI ASSISTENZIALI (C.E.A.)
I C.E.A. (Centri Educativi Assistenziali) sono servizi diurni per persone con disabilità psicofisiche. Perseguono finalità educative, sociali, assistenziali, animative e di appoggio alla vita familiare ponendosi come obiettivo primario l'integrazione sociale. Le quattro sedi si trovano nei comuni di Aosta, Gressan, Châtillon e Hone
 HANDICAP - RICONOSCIMENTO CONDIZIONE
Per consentire ad un soggetto che presenti una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, o ad un familiare, di accedere alle agevolazioni previste dalla legge n. 104/1992, occorre che esso sia riconosciuto "persona handicappata" ai sensi degli art. 3 e 4 della legge stessa. Gli accertamenti relativi alla minorazione, alle difficoltà, alla necessità dell'intervento assistenziale permanente e alla capacità complessiva individuale residua, sono effettuati da apposita Commissione medica collegiale. L'accertamento può essere richiesto dall'interessato.
 INVALIDI CIVILI - ACCERTAMENTO DELLO STATO DI INVALIDITA'
L'accertamento dello stato di invalidità civile viene effettuato, su apposita domanda dell'interessato, dalla Commissione sanitaria per l'accertamento dell'invalidità civile. Lo stato di invalido civile è richiesto per l'erogazione di provvidenze economiche, l'esenzione del pagamento dei tickets sanitari, per il rimborso di protesi, ecc.
 INVALIDI CIVILI - INDENNITA' DI FREQUENZA
Ai mutilati ed invalidi civili, minori di anni 18, cui siano state riconosciute dalla apposita Commissione medica difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni della propria età, nonché ai minori ipoacusici, è concessa una indennità mensile, subordinata alla frequenza continua o anche periodioca di centri riabilitativi o terapeutici, scuole, pubbliche o private, di ogni ordine e grado, a partire dall'asilo nido, nonché centri di formazione o di addestramento professionale finalizzati al reinserimento sociale dei soggetti stessi.
 NEFROPATICI CRONICI E TRAPIANTATI - PROVVIDENZA ECONOMICA
Ai nefropatici cronici, residenti in Valle d'Aosta, sottoposti a emodialisi ospedaliera o domiciliare, e a dialisi peritoneale nonché ai trapiantati, sono concesse delle provvidenze economiche purchè abbiano un indicatore della situazione economica inferiore alla soglia di accesso definita dalla Giunta regionale.
 SORDOMUTI - SOSTEGNO ECONOMICO
Ai sordomuti, riconosciuti tali dall'apposita Commissione medica collegiale, è concessa una pensione a condizione che non vengano superati i limiti di reddito stabiliti dalla normativa vigente. Agli stessi viene altresì concessa l'indennità di comunicazione non reversibile al solo titolo della minorazione, indipendentemente dal reddito posseduto.
 TRASPORTO DISABILI
Il Servizio è ad iscrizione annuale, con facoltà di rinnovo di anno in anno in caso di mantenimento dei requisiti e versamento della quota di contribuzione a titolo di accesso. L'ufficio provvede all'attività istruttoria relativa all'ammissione al servizio di trasporto per persone disabili di cui all'art. 56 della legge regionale n. 29/1997 e successive modificazioni, al suo rinnovo annuale e alla gestione degli aspetti legati all'erogazione e al controllo dello stesso.
 TUBERCOLOTICI - SOSTEGNO ECONOMICO
La legge regionale n. 82/1981 estende ai cittadini, non assicurati presso l'I.N.P.S., le stesse provvidenze economiche erogate dal predetto Istituto previdenziale a favore dei soggetti affetti da tubercolosi.