Elenco servizi per categorie

 ONORIFICENZE - DECORAZIONE STELLA AL MERITO DEL LAVORO
Le segnalazioni per il conferimento possono essere inoltrate dalle aziende, dalle organizzazioni sindacali ed assistenziali ed anche direttamente dai lavoratori interessati all'Ispettorato territoriale del lavoro di Aosta. Per informazioni vedi al link https://www.ispettorato.gov.it/it-it/notizie/Pagine/Conferimento-Stelle-al-Merito-del-Lavoro-11092019.aspx Il termine di presentazione delle proposte è fissato al 31 ottobre di ogni anno. L'Ufficio di Gabinetto della Presidenza della Regione interviene nel procedimento ai fini della verifica circa il possesso dei requisiti morali e del godimento dei diritti politici da parte dei candidati, su richiesta dell'Ispettorato territoriale del lavoro di Aosta. L'onorificenza "Decorazione stella al merito del lavoro" è un'onorificenza che premia singoli meriti di perizia, laboriosità e buona condotta morale dei lavoratori dipendenti da imprese pubbliche o private. Il titolo di Maestro del Lavoro viene conferito con decreto del Presidente della Repubblica, ogni anno, il 1° maggio, su proposta del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. E' richiesto il concerto del Ministro degli Esteri per il conferimento del titolo a favore di lavoratori italiani all'estero. Le insegne ai Maestri del Lavoro vengono consegnate nel corso di una cerimonia che si svolge a livello locale. La decorazione comprende una sola classe e conferisce il titolo di "Maestro del Lavoro".
 ONORIFICENZE - ORDINE CAVALLERESCO AL MERITO DEL LAVORO
L'Ufficio di Gabinetto della Presidenza della Regione cura l'istruttoria per il conferimento ai cittadini delle onorificenze che attestano pubblicamente le benemerenze acquisite per meriti personali. L'onorificenza "Ordine cavalleresco al merito del lavoro" è un'onorificenza che premia coloro che si siano resi singolarmente benemeriti segnalandosi nell'agricoltura, nell'industria, nel commercio, nell'artigianato, nell'attività creditizia e assicurativa. L'Ordine comprende una sola classe e conferisce il titolo di Cavaliere al Merito del Lavoro. Il Presidente della Repubblica è Capo dell'Ordine al Merito del Lavoro.
 ONORIFICENZE - ORDINE CAVALLERESCO AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA
L'Ufficio di Gabinetto della Presidenza della Regione cura l'istruttoria per il conferimento ai cittadini delle onorificenze che attestano pubblicamente le benemerenze acquisite per meriti personali. L'onorificenza "Ordine cavalleresco al merito della Repubblica italiana" ha lo scopo di ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell'economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte ai fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari. L'Ordine è il primo degli ordini cavallereschi nazionali e comprende cinque classi: - Cavaliere - Ufficiale - Commendatore - Grande Ufficiale - Cavaliere di Gran Croce. Per premiare altissime benemerenze di uomini eminenti, italiani e stranieri, al Cavaliere di Gran Croce può essere conferita eccezionalmente la decorazione di "Gran Cordone". Il Presidente della Repubblica è il Capo dell'Ordine cavalleresco al Merito della Repubblica Italiana.
 ONORIFICENZE - RICOMPENSE AL MERITO CIVILE
La Prefettura cura l'istruttoria delle benemerenze per meriti personali. In Valle d'Aosta l'istruttoria è curata dal Presidente della Regione, nell'esercizio delle attribuzioni prefettizie. Le ricompense al merito civile sono concesse per premiare le persone, gli Enti e i Corpi che si siano prodigati, con eccezionale senso di abnegazione, nell'alleviare le altrui sofferenze o, comunque, nel soccorrere chi si trovi in stato di bisogno. La ricompensa consiste in una Medaglia d'oro o d'argento o di bronzo o di un Attestato di Pubblica Benemerenza. Il grado della ricompensa è determinato in relazione alle circostanze di tempo e di luogo, nelle quali l'azione è stata compiuta, ed agli effetti conseguiti. Le medaglie al merito civile sono conferite con Decreto Presidenziale su proposta del Ministero dell'Interno, sentita la competente Commissione di cui all'articolo 7 della legge 13/1958. L'Attestato di Pubblica Benemerenza è concesso dal Ministro per l'Interno. Per la concessione di dette ricompense agli appartenenti alle Forze armate o ai Corpi militarizzati occorre l'assenso dell'autorità da cui gli interessati dipendono. La ricompensa al merito civile può essere conferita alla memoria. In casi straordinari la ricompensa può essere conferita dal Presidente della Repubblica di propria iniziativa, senza l'osservanza della procedura prevista dalla legge 13/58. La medaglia con il relativo brevetto firmato dal Ministro per l'Interno viene di norma consegnata in occasione di solenni ricorrenze.
 ONORIFICENZE - RICOMPENSE AL VALOR CIVILE
Il Prefetto cura l'istruttoria per il conferimento delle benemerenze per motivi personali. In Valle d'Aosta l'istruttoria è curata dal Presidente della Regione, nell'esercizio delle attribuzioni prefettizie. Le ricompense al valor civile sono concesse per premiare atti di eccezionale coraggio che manifestano evidente virtù civica e per segnalarne gli autori come degni di pubblico onore. La ricompensa al Valor Civile consiste in una Medaglia d'oro o d'argento o di bronzo, nonché in un "Attestato di pubblica benemerenza". Gli atti di valore civile, se reiterati, possono essere premiati ciascuno con un'appropriata ricompensa al valor civile e senza limitazione di numero. Non è per altro consentito il conferimento di più ricompense per un solo fatto, anche se molteplici siano stati gli atti di coraggio compiuti in tale circostanza dalla medesima persona. La commutazione di più decorazioni di grado inferiore in una di grado superiore non è ammessa. Le medaglie al valor civile vengono conferite con decreto Presidenziale su proposta del Ministro dell'Interno, sentita la Commissione di cui all'articolo 7 della legge 13 /1958 che esamina il merito dell'azione compiuta ed esprime il suo parere sulla ricompensa da concedere. Per i fatti avvenuti fuori dal territorio dello Stato l'istruttoria è svolta dalle competenti Autorità consolari. L'attestato di pubblica benemerenza è concesso dal Ministro per l'Interno.
 ONORIFICENZE - RICONOSCIMENTI PER MERITO O ANZIANITÀ DI SERVIZIO
Riconoscimenti per merito o anzianità di servizio al personale della Polizia di Stato . La medaglia al merito di servizio e la croce per anzianità di servizio sono concesse al personale della Polizia di Stato appartenente ai ruoli dei sovrintendenti e degli assistenti ed agenti, ed equiparati, con decreto del Prefetto (in Valle d'Aosta con decreto del Presidente della Regione, nell'esercizio delle attribuzioni prefettizie). Al personale della Polizia di Stato appartenente ai ruoli dei dirigenti, dei commissari e degli ispettori, ed equiparati, il riconoscimento è concesso con decreto Ministeriale. I riconoscimenti si suddividono in due categorie: - Medaglia al merito di servizio; - Croce per anzianità di servizio. La Medaglia al merito di servizio è d'oro o di primo grado, d'argento o di secondo grado, di bronzo o di terzo grado, ed è conferita al personale che abbia raggiunto complessivamente i seguenti periodi di direzione di unità organizzative od operative ed incarichi equipollenti: - Medaglia d'oro (20 anni di servizio); - Medaglia d'argento (15 anni di servizio); - Medaglia di bronzo (10 anni di servizio). La medaglia di grado superiore sostituisce quella di grado inferiore. La Croce per anzianità di servizio è d'oro o di primo grado, d'argento o di secondo grado, di bronzo o di terzo grado, ed è conferita per l'onorevole servizio comunque prestato nei ruoli del personale della Polizia di Stato per i seguenti periodi complessivi: - Croce d'oro (35 anni di servizio); - Croce d'argento (30 anni di servizio); - Croce di bronzo (20 anni di servizio). La croce di grado superiore sostituisce quella di grado inferiore.