Avvisi demanio idrico: Dettaglio avviso

Data richiesta
06/06/2018
Data scadenza osservazioni
07/05/2018
Data richiesta

Oggetto
Richiesta di concessione idraulica per l'occupazione di aree appartenenti al demanio idrico nel comune di Arnad.

Testo

ASSESSORATO OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA

Dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio

Struttura affari generali, demanio e risorse idriche

 

Dovendosi procedere al rilascio di due concessioni idrauliche per l’occupazione di aree appartenenti al demanio idrico, aventi superficie complessiva pari a circa mq 16.000, ubicate in località Echallod, in sponda orografica destra della Dora Baltea, contraddistinte al foglio n. 27, mappale n. 725 ed al foglio n. 28, mappale n. 739 del N.C.T. del comune di Arnad,

SI INVITA

chiunque intendesse richiedere in concessione i medesimi beni, a presentare – per tramite del comune di Arnad o direttamente all’Ufficio gestione demanio idrico dell’Assessorato regionale opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica – la propria istanza, ovvero le proprie osservazioni in merito all’utilizzo dei beni richiesti in concessione, entro 30 giorni dalla data del presente avviso.

 

Nel caso vi siano differenti richiedenti interessati all’occupazione dei medesimi beni, verrà attivata la procedura per l’aggiudicazione del diritto di utilizzo in base ai seguenti criteri di priorità:

1) destinazione delle aree a riserve naturali, a parchi fluviali o lacuali o comunque a interventi di ripristino e recupero ambientale;

2) utilizzo del bene demaniale da parte di ente pubblico per fini istituzionali;

3) utilizzo del bene demaniale funzionale al perseguimento di interessi pubblici o rispondente a rilevanti esigenze di pubblica utilità;

4) utilizzo che assicuri un maggior investimento per interventi di valorizzazione del bene demaniale;

5) a parità di condizioni, sotto il profilo dell'interesse pubblico perseguito e della valorizzazione del bene è data preferenza alle domande presentate dai proprietari di fondi confinanti con il bene demaniale oggetto della domanda di concessione. In caso di più domande presentate da soggetti proprietari di immobili confinanti con il bene demaniale, il diritto di occupazione delle superfici appartenenti al demanio idrico viene attribuito in proporzione all’estensione dei differenti confini;

6) a parità delle precedenti condizioni è data preferenza alle domande di rinnovo delle concessioni già assentite.

 

Una volta individuati i concessionari è attivata la procedura per il rilascio della concessione.

 

È data inoltre possibilità di presentare eventuali osservazioni avverso l’utilizzo dei suddetti beni.

 

Il Dirigente

(ing. Roberto MADDALENA)