<< Precedente
 

Previsione pericolo valanghe per
giovedì 01/17/2019



PERICOLO VALANGHE  

gli accumuli nel nord si stanno stabilizzando
possibili nuovi piccoli accumuli nel ovest della regione
poca neve nel sud-est

Giovedì 01/17/2019
  
 


2100 m

Il problema valanghivo è: Neve ventata.

Il pericolo valanghe è 3-marcato nel nord-ovest e nord della regione. Il pericolo è più alto nelle zone di confine, mentre cala velocemente allontanandosi verso sud-est.

Attività fuoripista e escursionistiche:
Dal pomeriggio nell'ovest della regione (da Valgrisenche alla Val Veny) si formano nuovi piccoli accumuli soffici, soprattutto sopra i 2300 m nei pressi di creste e colli.
I vecchi accumuli sono ben visibili: spesso hanno riempito conche e canaloni, ma sono presenti anche nei pendii aperti. Non sono sempre evitabili perché sono molto estesi, ma si stanno lentamente stabilizzando. Il passaggio di uno o più sciatori può provocare il distacco di lastroni sia soffici (più facili da staccare ma più piccoli), sia duri (più difficili da staccare, ma anche di grandi dimensioni). Si stacca tutta la neve recente ventata (50-120 cm nella frontiera nord; 40-60 cm un pò più distante) ma a volte anche all'interno della neve vecchia. Rumori di whoom sono un segnale di pericolo. I punti critici sono le zone di passaggio da tanta a poca neve.
Attenzione ai possibili crolli di cornici in alta quota.
Attività valanghiva spontanea in calo. Sono possibili valanghe spontanee dai pendii molto ripidi e soleggiati, soprattutto vicino a rocce e barre rocciose. Gli scaricamenti e le valanghe a lastroni sono generalmente di piccole dimensioni e di spessore limitato.

Il pericolo valanghe è 2-moderato nel sud e est della regione, 1-debole nel sud-est.
Gli accumuli sono molto più ridotti per spessore e numero. E' più facile aggirarli, ma anche provocarne il distacco; le eventuali valanghe a lastroni sono più piccole.
Attività valanghiva spontanea quasi assente e limitata a colate o piccoli lastroni superficiali.
Andando verso il sud-est della regione è maggiore il pericolo di scivolate/cadute sulla neve dura rispetto al pericolo valanghe.


TENDENZA PERICOLO VALANGHE  Venerdì 18:    Sabato 19:  
pericolo costante.

CONDIZIONI GENERALI
aggiornate al 01/16/2019
 

Neve fresca domenica e lunedì, già parzialmente assestata
Difficile dare quantitativi precisi perché la neve è stata trasportata da venti molto forti nord-occidentali.
Maggiori quantitativi lungo le creste di confine nord tra Monte Bianco e Cervino: 60-80 cm a 2000 m. Spostandosi verso sud-est i quantitativi calano da 20-30 fino a qualche cm.

Manto nevoso
Stabilità migliorata grazie alla scaldata odierna (sole + 0t°2700 m) e al peso stesso degli accumuli più importanti.
L'instabilità è sia superficiale, legata ai recenti accumuli che possono scivolare sul vecchio e duro manto nevoso, sia più profonda, su uno strato di cristalli sfaccettati. 

Innevamento
Neve assente nel fondovalle e scarsa in media montagna.
Soprattutto nel nord-ovest, buon innevamento solo sopra i 2200-2400 m, ma il manto nevoso è disomogeneo perché fortemente lavorato dal vento con zone erose anche fino al terreno.


Valanghe ultime 24 ore
Attività valanghiva limitata a alcuni scaricamenti e lastroni partiti vicino alle rocce dai pendii molto ripidi soleggiati. 
Nel nord della regione distacco provocato da sciatore su pendio nord di un lastrone grande e spesso.

Sciabilità: da mediocre a buona.
Si calzano gli sci solo sopra i 1800-2300 m, sono da preferire i percorsi con strade poderali che portano in quota.
Nel nord-ovest si scia su uno strato di nuova neve fredda soffice, bella da sciare.
Andando verso il sud-est della regione, si scia su croste da vento o da rigelo, dure e irregolari (ramponi o coltelli utili). 

Meteo in Valle

SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
 
5
MOLTO FORTE
 
4
FORTE
 
3
MARCATO
 
2
MODERATO
 
1
DEBOLE

PROBLEMI TIPICI VALANGHIVI   LOCALIZZAZIONI CRITICHE
NEVE FRESCA
NEVE VENTATA
STRATI DEBOLI
PERSISTENTI
NEVE BAGNATA
VALANGHE DI
SLITTAMENTO
IN NERO: ESPOSIZIONI E QUOTE PIU' CRITICHE
Bollettino neve e valanghe n° 50 emesso il 01/16/2019 ore 00:00
Valido al di fuori delle piste controllate e gestite dai comprensori sciistici.
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida AINEVA