<< Precedente Successivo >>
 

Previsione pericolo valanghe per
martedì 02/13/2018


 

PERICOLO VALANGHE   recenti accumuli sui pendii meridionali e orientali
Martedì 02/13/2018
Il grado di pericolo valanghe è 3-marcato lungo i confini NW della regione, 2-moderato su gran parte del territorio regionale e 1-debole nel SE.

Il problema valanghivo principale è "neve ventata".

Distacchi provocati:
nel nord-ovest della regione si sono formati nuovi accumuli potenzialmente instabili sopra i 2300 m. Uno sciatore/escursionista può provocare il distacco di lastroni superficiali di piccole e talvolta di medie dimensioni. I lastroni sono sia soffici, sia più duri e compatti. In media sono spessi 10-40 cm, ma in alta quota superano gli 80 cm. Si trovano soprattutto nei pressi delle creste sui pendii sottovento tra sud-ovest, sud e nord-est. Se possibile vanno evitati o comunque attraversati con cautela. Al mattino la buona visibilità ne facilita il riconoscimento; più difficile dal pomeriggio con l'aumento della nuvolosità a partire da nord-ovest.
Questi accumuli diminuiscono sia per diffusione che per spessore andando verso il sud-est della regione.

Attività valanghiva spontanea: molto limitata.
- in alta quota, qualche lastrone superficiale sui pendii molto ripidi, di piccole dimensioni, generalmente sui versanti SSE;
- sotto i 2200 m di quota rare valanghe da reptazione sui pendi molto ripidi erbosi.

Tendenza del pericolo valanghe:costante.
LEGENDA Quota ed esposizione dei pendii critici Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
Scala di pericolo
5
MOLTO FORTE
4
FORTE
3
MARCATO
2
MODERATO
1
DEBOLE

CONDIZIONI GENERALI
aggiornate al 02/12/2018
 
Innevamento:
- fino a 1200-1600 m scarso/assente;
- ottimo sopra i 2000 m.

Neve fresca: nel nord-ovest a 2000 m circa 10-20 cm di neve fresca; in quota 20-40 cm, spesso ventati.

Stabilità del manto nevoso
La struttura interna del manto nevoso è favorevole. L'instabilità è superficiale, dovuta ai nuovi accumuli da vento.
Nel fine settimana segnalati quattro distacchi provocati, senza conseguenze, nella valle del Gran San Bernardo e in Valgrisenche : lastroni ventati superficiali, poco spessi e piccoli, da pendii molto ripidi alle esposizioni fredde. Attività valanghiva spontanea pressoché assente.

Sciabilità:
in generale buona grazie alla neve fresca su fondo duro. Le gite di scialpinismo e di fuoripista classiche sono molto tracciate. Nei pendii al sole c'è un pò più di crosta. Consigliati coltelli o ramponi.
In alta montagna vi sono pendii con neve molto ventata dura.
Meteo in Valle
Bollettino neve e valanghe n° 74 emesso il 02/12/2018 ore 00:00
Bollettino neve e valanghe: 0165 / 776300
Bollettino Meteo: 0165 / 272333
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida AINEVA