• Homepage
  • PresseVDA
  • 09/11/2017 - 17:15 - I principali provvedimenti della Giunta regionale

09/11/2017 - 17:15 - I principali provvedimenti della Giunta regionale

Indietro

PRESIDENZA DELLA REGIONE

La Giunta regionale ha approvato, ai sensi della l.r. n. 22/2010, il conto consuntivo di liquidazione anno 2017, per un totale di poco più di 222 mila euro, dell’ex-Agenzia regionale per le relazioni sindacali, soppressa in data 31 maggio 2017 come disposto dall’art. 7 della l.r. n.24/2016.

L’Esecutivo, anche a seguito della DGR n.1039/2017 di determinazione per l’anno scolastico 2017/2018 degli organici del personale ausiliario, ha deliberato di definire la programmazione triennale delle risorse umane del personale ausiliario delle istituzioni scolastiche ed educative dipendenti della Regione, rilevando la necessità di attivare le procedure di copertura di 7 posti mediante assunzione a tempo indeterminato, di cui 2 accudienti presso il Convitto regionale “F.Chabod” di Aosta, e 5 bidelli, di cui uno presso il Convitto stesso, due presso l’Istituzione scolastica di istruzione tecnica “Innocent Manzetti” e uno presso il Liceo Scientifico “Edouard Bérard” di Aosta.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE, ENERGIA, POLITICHE DEL LAVORO E AMBIENTE

La Giunta regionale ha approvato il regolamento della 1018a Fiera di Sant’Orso. La delibera reca disposizioni in merito ai criteri di ammissibilità, alle modalità di svolgimento della manifestazione, all’organizzazione dell’Atelier dedicato all’artigianato valdostano praticato professionalmente, e al Padiglione enogastronomico dove esporranno le imprese del settore agroalimentare valdostano.

Il Governo regionale ha approvato il bando per il premio “Espace Innovation 2017” a sostegno della creazione di imprese innovative. Il premio è finanziato con risorse messe a disposizione dagli sponsor.

Ai sensi della l.r. n.53/2009, il Governo regionale ha approvato il programma di attività per il 2017 e il 2018 della Consigliera di parità, finanziandone le attività per un importo di 13 mila 617 euro per l’anno 2017 e di 29 mila euro per l’anno 2018. Il programma consentirà alla Consigliera di proseguire nelle azioni che caratterizzano il suo ruolo istituzionale, in primis di sorveglianza - anche attraverso la collaborazione con il territorio - di tutte le situazioni in cui si verificano discriminazioni di genere, nonché di promozione della cultura delle Pari opportunità. L’importo di spesa per le attività è interamente coperto da un finanziamento vincolato del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

BILANCIO, FINANZE, PATRIMONIO E SOCIETA’ PARTECIPATE

La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore al Bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate, sentito l’Assessore alle Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica, ha autorizzato, ai sensi della l.r. n. 1/2001 (“Legge finanziaria per gli anni 2001/2003”), Finaosta S.p.A. a trasferire la somma complessiva di 4 milioni di euro al fondo di rotazione per la concessione di mutui per l’efficientamento energetico nell’edilizia residenziale, prelevando la somma stessa dalle giacenze disponibili sul fondo di rotazione per la concessione di mutui a favore della prima abitazione e per il recupero di fabbricati situati nei centri storici.

Ai sensi del D.lgs n.175/2016, su proposta del Presidente della Regione e dell’Assessore al bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate, la Giunta regionale ha approvato la proposta al Consiglio regionale affinché deliberi di approvare la ricognizione di tutte le partecipazioni possedute dalla Regione al 23 settembre 2016 e in particolare:

- di mantenere 28 partecipazioni senza misure di razionalizzazione, a seguito della “Revisione straordinaria delle partecipazioni” di cui all’art. 24 del D.lgs n.175/2016;

- seguendo i tempi e modalità indicate nella Revisione straordinaria, di approvare le azioni di alienazione per le società SIT Vallée, Air Vallée spa, Regional Airport spa, come disposto dall’art. 10 Dlgs n.175/2016 in quanto società non indispensabili al funzionamento dell’ente, e di razionalizzazione per il contenimento dei costi per Struttura Valle d’Aosta – Structure VDA srl;

- di approvare l’esclusione totale dall’applicazione dall’art.4 del D.lgs n.175/2016 e il mantenimento senza azioni di razionalizzazione per le società Formazione scrl – Projet Formation e SIMA spa, in riferimento agli interessi pubblici a esse connessi.


La proposta prevede inoltre che il Consiglio Valle inviti il Governo regionale a promuovere, relativamente alla società COUP e NUV, che figurano tra le 28 partecipazioni in cui non sono disposte misure di razionalizzazione, una verifica di fattibilità di razionalizzazione considerando gli aspetti operativi, gestionali ed economici delle diverse soluzioni, tra cui la fusione per incorporazione, la creazione di una newco, o l’internalizzazione regionale.


ISTRUZIONE E CULTURA

La Giunta regionale ha approvato la partecipazione della Regione, per il corrente anno scolastico, alla realizzazione del progetto Diderot, promosso dalla Fondazione CRT, per il potenziamento di due iniziative nell’ambito della matematica e del digital computing, denominate “Alfaclass tra le stelle” e “Rinnova-mente: tra codici e numeri”, rivolte alle scuole di ogni ordine e grado della Regione, che saranno realizzate con il supporto del Dipartimento di Scienze matematiche “G.L. Lagrange” del Politecnico di Torino e dall’Associazione regionale per lo sviluppi tecnologico e ambientale (ARSTA) di Venaria Reale. La spesa prevista è di 10 mila euro.

OPERE PUBBLICHE, DIFESA DEL SUOLO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA


L’Esecutivo regionale ha approvato le nuove disposizioni generali e procedimentali relative ai mutui per l’edilizia, cioè relative al Titolo IV “Fondi di rotazione per la ripresa dell’industria edilizia” della l.r. 3/2013, per le istanze presentate a partire dal 1° novembre 2017 e ha quindi revocato le precedenti disposizioni di cui alla DGR n. 1679/2016.
Ne sono interessati i mutui per la prima abitazione, per il recupero di fabbricati situati nei centri e nuclei abitati, per l'anticipo delle detrazioni fiscali statali per interventi di recupero edilizio privato, e per gli interventi di recupero edilizio privato.

Le principali novità riguardano tra l’altro:

-per il Mutuo Prima casa, la semplificazione in un unico limite massimo concedibile in 180 mila euro per tutte le categorie di intervento, acquisto, recupero e nuova costruzione, la semplificazione delle rate, l’abolizione del limite massimo di 40 mila euro di ISEE, la riduzione e semplificazione all’ interesse del 0,80 % per ISEE sino a 20 mila euro e a 1% per ISEE superiore, la riduzione dei tempi di procedimento, spostando le perizie in capo ai richiedenti, la semplificazione delle modalità di erogazione del mutuo.

-per il Recupero del patrimonio edilizio, l’estensione di ammissibilità del recupero edilizio privato anche per abitazioni non principali, la semplificazione in un unico limite massimo concedibile in 300 mila euro, che – in caso di acquisto – può anche essere riconosciuta anche per l’acquisto dell’immobile, entro il limite di 150 mila euro, la semplificazione e riduzione dei tassi di interesse.

La Giunta regionale ha concordato con gli esiti della Conferenza di programma del 12 luglio 2017, ai sensi della l.r. 11/1998 e ssmm., tra l’Assessorato Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica, il Comune di Donnas e il Comune di Bard, in vista del procedimento di modifica dell’Accordo di programma del 21 ottobre 2005 riguardo a interventi di sistemazione di edifici, spazi pubblici, parcheggi e viabilità, dando atto della copertura dell’importo necessario per gli interventi, che ammonta a 110 mila euro.

Ai sensi della l.r. n.11/1998, la Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica d’intesa con l’Assessore al Bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate, ha approvato la proposta di intesa - con i relativi allegati tecnici - della Regione con il Comune di Aosta, nelle more della conclusione della verifica di assoggettabilità alla valutazione ambientale, per la costruzione di un parcheggio a servizio dell’area dell’ex-maternità, in Comune di Aosta.

SANITA’, SALUTE E POLITICHE SOCIALI

La Giunta regionale ha approvato lo schema di Linee guida per l’organizzazione dell’assistenza sanitaria negli eventi e manifestazione programmati in Valle d’Aosta – anche in riferimento alla recente circolare del Ministero dell’Interno del 7 giugno 2017, stabilendo la trasmissione dell’atto all’Azienda USL per gli adempimenti di competenza, tra cui la predisposizione di un modello facsimile di “piano di soccorso sanitario” e la determinazione delle tariffe per l’impiego di mezzi e personale di soccorso, prevedendo inoltre le iniziative di informazione agli Enti locali e ai soggetti interessati. Lo schema di provvedimento viene inviato al CPEL per il parere.

L’Esecutivo, anche in osservanza del decreto ministeriale 2 aprile 2015 n.70 e sulla base del Dlgs n.502/1992 che ne prevede la possibilità, ha approvato lo schema di Accordo di programmazione interregionale dei servizi sanitari della Regione autonoma Valle d’Aosta con la Regione Piemonte, per una durata fino al 31 dicembre 2020, per la gestione condivisa di percorsi assistenziali ospedalieri, l’organizzazione di reti interregionali di assistenza ospedaliera, secondo il principio “Hub&Spoke”, l’individuazione di comuni strumenti di valutazione e di controllo, in diversi ambiti dell’assistenza sanitaria, tra cui il sistema emergenza-urgenza per patologie tempo-dipendenti, l’alta specializzazione, i servizi e la specialistica ambulatoriale, anche con il supporto di tavoli tecnici e comuni di lavoro.

La Giunta regionale ha approvato la partecipazione delle Regione a un progetto relativo al bando pubblicato il 3 luglio 2017 dal Dipartimento delle Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri relativo al contrasto alla tratta e allo sfruttamento degli esseri umani, prevedendo il coinvolgimento di un ampio partenariato di soggetti pubblici, enti e associazioni.

L’esecutivo ha approvato gli Accordi integrativi regionali (AIR) per la disciplina dei rapporti con i medici pediatri di libera scelta, per “Zone carenti e Forme associative” e per “Massimale di scelte, bilanci di salute e tariffe”, dando atto che alla spesa derivante provvederà l’Azienda USL nell’ambito del proprio bilancio.

La Giunta regionale ha approvato il bando per il finanziamento di progetti antiviolenza, di prevenzione e di informazione contro la violenza di genere, ai sensi della l.r. n.4/2013, per un importo complessivo di 15 mila euro, a valere sulle annualità 2017 e 2018, dando atto che alla valutazione dei progetti provvederà il Forum permanente contro le molestie e la violenza di genere ai sensi della DGR n.1865/2013.

0840
em

Fonte: Presidenza della Regione – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta /Vallée d’Aoste



Indietro