• Homepage
  • PresseVDA
  • 07/31/2019 - 14:11 - L’AIDA di Giuseppe Verdi al Parco del Castello Gamba di Châtillon Sabato 10 agosto 2019 ore 21,30

07/31/2019 - 14:11 - L’AIDA di Giuseppe Verdi al Parco del Castello Gamba di Châtillon Sabato 10 agosto 2019 ore 21,30

Indietro

Il Castello Gamba di Châtillon, sede del museo regionale di arte moderna e contemporanea, nonché vivace polo di interesse culturale, si trasformerà, per la serata di sabato 10 agosto 2019, a partire dalle ore 21.30, in un teatro all’aperto: nel suo bellissimo parco, tra gli imponenti alberi secolari e le verdi distese, musica, danza, narrazione e video art si fonderanno per dare vita alla celeberrima opera di Giuseppe Verdi, l’Aida.
Lo spettacolo, ad entrata libera, è organizzato dall’Associazione Sviluppo commercio e turismo Châtillon in sinergia con il Corps Philharmonique de Châtillon e con il sostegno del Consiglio regionale della Valle d'Aosta, dell’Assessorato al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta e dell’Amministrazione comunale di Châtillon.

L'opera in quattro atti, composta su libretto di Antonio Ghislanzoni, così come arrangiata per voci, fiati e narratore da Marco Somadossi e Michele Fioroni, sarà interpretata dal soprano Serena Rubini (Aida), dal tenore Dario Prola (Radamès) e dal mezzo-soprano Linda Katarina Helena Giotas (Amneris), oltre che dal Corps Philharmonique de Châtillon, diretto per l’occasione da Stephanie Praduroux,
La voce narrante di Luca Liffredo proporrà i passi più celebri e toccanti dell'Aida, mentre l'École de Danse Val de Ballet, con la partecipazione di tre ballerine russe del Young Ballet di Mosca (Anna Sheleg, Evdokia Pavlova e Veronica Brizgalova), eseguirà le coreografie preparate da Ekaterina Dalskaya.
La rappresentazione sarà arricchita da luci ed effetti scenografici predisposti dal giovane director cinematographer Jean-Marc Garin e la direzione artistica è affidata a Davide Enrietti.
Al termine vi sarà la possibilità di degustare calici di vino valdostano.


0851
sb


Fonte: Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste



Indietro