Nota Informativa sulle condizioni nivometeorologiche n░ 11 del 05/24/2016 ore 03:30

<< Precedente



Emessa a partire da informazioni ridotte


La nevicata che tra domenica pomeriggio e ieri ha interessato tutta la Regione, in particolare la zona di confine tra la valle del Lys e la zona del Monte Bianco (quota neve tra 1200-1400 m), ha portato 20-35 cm di neve fresca a 2000 m, 30-45 cm a 2500 m. La neve recente Ŕ giÓ in decisa fase di umidificazione e assestamento, e poggia su un manto tipicamente primaverile.
E' possibile calzare gli sci dai 1900-2200 m in su, dove lo spessore di neve al suolo varia da pochi cm a 40 circa, a 2500 m da 20 a 250 cm, mentre sopra i 2800-3000 l’innevamento risulta ottimo.
Da domenica venti, da moderati a forti, hanno rimaneggiato la neve fresca in quota creando, in prossimitÓ di creste e colli, piccoli lastroni da vento alle esposizioni settentrionali e meridionali. Questi lastroni, poggiando sulla superficie sfavorevole della neve vecchia dura, possono essere staccati dal peso di uno sciatore, soprattutto su pendii molto ripidi oltre i 2800-3000 m.
Da oggi si avrÓ un deciso aumento delle temperature, con lo zero termico in netta risalita giovedý (3800 m). Se da un lato, nel lungo periodo, migliorerÓ la stabilitÓ del manto nevoso, dall’altro si avrÓ un aumento dell’attivitÓ valanghiva spontanea. Sono previsti scaricamenti e valanghe di neve a debole coesione, di piccole e medie dimensioni, lastroni piccoli e medi, anche di fondo, dai pendii molto ripidi a tutte le esposizioni oltre il 2800 m di quota.
Nella pianificazione delle gite tenete conto del marcato rialzo termico, sarÓ necessario terminare le gite per tempo. Il rigelo superficiale del manto sarÓ discreto solo al mattino e presente a partire dai 2300-2500 m; nel corso della mattinata quindi si andrÓ incontro ad una rapida diminuzione della stabilitÓ.
Da giovedý il pericolo valanghe sarÓ in aumento per lo scarso rigelo notturno, presente solo sopra i 2700-2800 m e le temperature diurne particolarmente elevate.

L'EMISSIONE DEL BOLLETTINO NEVE E VALANGHE E’ SOSPESA E RIPRENDERA' INDICATIVAMENTE DAL 1 DICEMBRE 2016

NOTE INFORMATIVE SARANNO PUBBLICATE IN CASO DI IMPORTANTI NEVICATE FUORI STAGIONE SU MEDIA E BASSA MONTAGNA


L’UFFICIO NEVE E VALANGHE