Bollettino neve e valanghe n° 72 del 04/23/2014 ore 00:00 

Valido per le prossime 72 ore al di fuori di piste controllate e aperte
Prossimo aggiornamento: 25/04/2014

CONDIZIONI GENERALI   Ritorno a condizioni decisamente primaverili !
  Altezza neve [ cm ] Ta
[°C]
Ultimo giorno
di vento con
trasporto di neve
Ultima nevicata Manto continuo
da quota
[m s.l.m.]
Al suolo Fresca
h 07:00 h 07:00 h 48 h 07:00
2000 m 2500 m 3000 m 2000 m In ombra Al sole
A - Valle centrale 15-80 70-100 1-5 +1 04/19/2014
moderati da SE in quota
04/21/2014
1800-2100 2300-2500
B - Valli di Gressoney, Ayas, Champorcher 30-150 80-170 1-5 +2 04/19/2014
moderati/forti da SE in quota
04/21/2014
1600-1800 1800-2000
C - Valli di Rhêmes, Valsavarenche, Cogne 20-70 90-140 1-5 +1 04/19/2014
moderati da SE in quota
04/21/2014
1800-2000 2100-2400
D - Dorsale alpina 10-100 60-200 1-10 +1 04/19/2014
moderati/forti da SE in quota
04/21/2014
1800-2000 2100-2400
Le nevicate del weekend pasquale (ancora una spolverata di neve in quota tra lunedì e martedì) hanno portato, a 2000 m, quantitativi di neve fresca cumulata pari a: 10-30 cm nella Vallata Centrale (settore A del Bollettino); 35-60 cm Valli di Gressoney, Ayas, Champorcher (settore B); 25-60 cm nelle Valli del Gran Paradiso (settore C); 20-40 cm tra Valgrisenche, Valdigne, Gran San Bernardo e Valpelline (settore D del Bollettino).
Tuttavia le temperature (peraltro in ripresa) e il soleggiamento primaverili hanno determinato:
- forte riduzione di spessore dello strato di neve fresca: a 2000 m persi 15-40 cm, e dunque la quasi totalità, negli ultimi 3 giorni;
- scarso rigelo notturno che avviene solo oltre 2400-2600 m; al di sopra di tale quota troviamo ancora neve fresca umida, croste da fusione/rigelo generalmente portanti al mattino e neve asciutta a debole coesione solo oltre 2800-3000 m in pieno N; al di sotto dei 2500 m la neve è completamente bagnata e/o trasformata primaverile;
- valanghe spontanee: diversi scaricamenti e piccole valanghe superficiali di neve a debole coesione, osservate lungo l'intero arco diurno nei giorni scorsi, a tutte le esposizioni al di sopra dei 2300 m;
- valanghe provocate: il consolidamento dei lastroni formatisi a causa dei venti moderati da SE, e segnalati tra sabato e domenica oltre i 2500 m, prevalentemente alle esposizioni settentrionali e occidentali; il miglioramento del legame tra nuova e vecchia neve (croste da rigelo o da vento).
Il grado di pericolo valanghe è pari a 1-debole in rialzo a 2-moderato durante le ore di maggiore soleggiamento, su tutto il territorio valdostano.
Meteo in Valle Visualizza cartina
EVOLUZIONE PREVISTA   Venerdì deboli rovesci nevosi oltre 2200 m !
Giovedì 04/24/2014
Giovedì: soleggiato, con nubi in aumento nella seconda parte della giornata, qualche occasionale rovescio e zero termico in lieve aumento; il grado di pericolo valanghe rimane pari a 1-debole in rialzo a 2-moderato durante le ore di maggiore soleggiamento su tutto il territorio valdostano.
Si prevedono ancora scaricamenti e piccole valanghe spontanee (come descritto nelle condizioni generali) e permane, in isolati casi, sui pendii molto ripidi/estremi, la possibilità di provocare il distacco di lastroni (piccole e medie dimensioni) già al passaggio del singolo sciatore, prevalentemente nelle zone più interessate dalla nevicata, oltre i 2800-3000 m e in esposizione N, dove il legame neve vecchia/recente deve ancora migliorare.
Il grado di pericolo si estende a 2-moderato nelle giornate di venerdì e sabato, quando sono previsti nuvolosità irregolare, con rovesci sparsi più frequenti nel pomeriggio, nevosi oltre 2200 m, e zero termico in lieve diminuzione.
Venerdì 04/25/2014
Sabato 04/26/2014
LEGENDA Quota ed esposizione dei pendii critici Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
Scala di pericolo
5
MOLTO FORTE
4
FORTE
3
MARCATO
2
MODERATO
1
DEBOLE
Risponditore telefonico: Bollettino neve e valanghe 0165 / 776300 - Bollettino Meteorologico 0165 / 272333
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida: www.aineva.it/guida.html