<< Precedente
 

Previsione pericolo valanghe per
mercoledì 01/17/2018


PERICOLO VALANGHE   Venti molto forti/tempestosi da WNW e nuove nevicate
Mercoledì 01/17/2018
A causa della precipitazione in corso accompagnata da venti da molto forti a tempestosi da WNW, il grado di pericolo valanghe è pari a 3-marcato lungo la dorsale di confine con Francia e Svizzera, dalla Val di Rhemes fino all'alta Val del Lys (quantitativi di neve fresca moderati), mentre varia da 2-moderato a 3-marcato sul resto del territorio.
Problema valanghivo principale: neve ventata.
Sopra i 2500-2800 m, a causa dei venti molto forti/tempestosi, la neve a debole coesione (fresca e recente) viene perlopiù sublimata e spazzata via con il risultato di creste e dorsali fortemente erose, mentre alle quote intermedie, tra i 1600 m e i 2500 m, è più facile che si formino diffusi accumuli da vento di medie dimensioni, a tutte le esposizioni.
Attenzione - nelle zone più interessate dalla nevicata lo strato di brina superficiale segnalata recentemente viene inglobato e costituisce un potenziale piano di scivolamento della neve fresca.
Distacchi provocati anche dentro il bosco: soprattutto dove è rado (lariceti), il passaggio di un solo sciatore/escursionista, può staccare lastroni superficiali, anche di medie dimensioni, sui pendii ripidi, a tutte le esposizioni - in particolare sui cambi di pendenza, entrata di canali, ma anche nei pendii aperti.
Distacchi spontanei in ripresa nel corso della giornata con:
- scaricamenti di neve a debole coesione dai pendii molto ripidi a tutte le esposizioni e quote;
- valanghe a lastroni, in alcuni casi di medie dimensioni, che staccandosi da quote elevate potrebbero in rari casi raggiungere le quote di fondovalle, percorrendo molta strada. Purtroppo i canali valanghivi sono già parzialmente ostruiti, pertanto una nuova valanga potrebbe uscire dai margini abituali;
- sotto i 2200-2000 m valanghe, anche di fondo, di neve umida/bagnata, che in alcuni casi potrebbero interessare la viabilità del fondovalle.

Tendenza del pericolo valanghe: costante.
LEGENDA Quota ed esposizione dei pendii critici Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
Scala di pericolo
5
MOLTO FORTE
4
FORTE
3
MARCATO
2
MODERATO
1
DEBOLE

CONDIZIONI GENERALI
aggiornate al 01/16/2018
 
Neve fresca e innevamento
Quantitativi di neve fresca della notte aggiornati alle ore 9.00: a quote di fondovalle una spolverata su tutto il territorio regionale, a 2000 m 10-20 cm lungo la dorsale di confine con Francia e Svizzera, 5-10 cm sul restante territorio.
Innevamento molto buono su tutta la regione sopra i 2000 m. Scarso/assente sotto i 1300-1500 m.

Stabilità del manto nevoso
La stabilità della neve vecchia è buona, soprattutto grazie al notevole peso della neve e al calo delle temperature dei giorni scorsi.
La neve nuova/recente però sta subendo l'azione di venti molto forti da WNW con la conseguente erosione e sublimazione del manto nevoso, soprattutto in quota, e la formazione di diffusi accumuli, soprattutto alle quote più basse.
L'attività valanghiva spontanea legata alla neve fresca è in ripresa con scaricamenti da pareti rocciose e pendii molto ripidi.
I pendii più freddi (esposizioni da E, passando da N, fino a W) che non sono stati interessati dai venti della scorsa settimana, hanno uno strato di brina superficiale spesso anche 4 cm che viene via via inglobata dalla nevicata in corso.
Nella giornata odierna si è avuto un notevole rialzo termico con il conseguente distacco di valanghe di fondo di neve umida dalle quote più basse.

Sciabilità
L'intensa attività eolica in corso sta rapidamente rovinando la bella neve della scorsa settimana.
Meteo in Valle
Bollettino neve e valanghe n° 47 emesso il 01/16/2018 ore 00:00
Bollettino neve e valanghe: 0165 / 776300
Bollettino Meteo: 0165 / 272333
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida AINEVA