Bollettino neve e valanghe n° 21
del 02/10/2016 ore 30:00
 

Valido per le prossime 72 ore al di fuori di piste controllate e aperte
Prossimo aggiornamento: 12/02/2016

CONDIZIONI GENERALI   Neve fresca e vento forte = grossi accumuli a tutte le esposizioni!
  Altezza neve [ cm ] Ta
[°C]
Ultimo giorno
di vento con
trasporto di neve
Ultima nevicata Manto continuo
da quota
[m s.l.m.]
Al suolo Fresca
h 07:00 h 07:00 h 7.00 h 07:00
2000 m 2500 m 2000 m 2000 m In ombra Al sole
A - Valle centrale 10-70 50-100 10-30 -8 02/10/2016
moderati/forti da WNW
02/10/2016
fondovalle fondovalle
B - Valli di Gressoney, Ayas, Champorcher 40-80 85-120 5-10 -10 02/10/2016
moderati da W
02/10/2016
fondovalle fondovalle
C - Valli di Rhêmes, Valsavarenche, Cogne 70-110 100-150 25-30 -8 02/10/2016
forti da WNW
02/10/2016
fondovalle fondovalle
D - Dorsale alpina 140-160 160-200 50-60 -9 02/10/2016
forti/tempestosi da WNW
02/10/2016
fondovalle fondovalle
Neve, pioggia e vento hanno caratterizzato questi ultimi giorni.
I quantitativi maggiori si sono registrati nelle valli di Rhêmes, Valgrisenche, La Thuile, Monte Bianco e Gran San Bernardo con 40-50 cm a 2000 m e punte di 60 cm. Quantitativi inferiori nelle valli di Cogne, Valsavarenche, Valpelline e Valtournenche con 25-35 cm. Solo 5-15 cm altrove. Il vento è stato il protagonista, prima da SWW, ora da WNW, a tratti tempestoso o molto forte.
Attualmente il manto nevoso si presenta:
- nella fascia compresa tra 2000 e 2500 m il vento ha creato accumuli (abbastanza compatti e di grandi dimensioni), a tutte le esposizioni (anche nel bosco), non solo a ridosso di creste e colli, ma anche nei pendii aperti;
- sopra i 2500 m, i venti tempestosi hanno spazzato via la neve presente, ampie zone erose alternate ad accumuli di grandi dimensioni, ben visibili, principalmente duri.
Già durante la notte si sono scaricati alcuni canali abituali, con valanghe di medie dimensioni.
Nelle valli dove la nevicata è stata più intensa, il distacco provocato, anche di valanghe di medie dimensioni, sarà probabile già con debole sovraccarico (singola persona) in particolare nella fascia intermedia compresa tra i 2000 e i 3000 m di quota, ma anche sui pendii ripidi sotto il limite del bosco e all'interno di radure.
Il pericolo valanghe è 3-marcato nel settore occidentale e rimarrà 2-moderato in bassa Valle. Pur rimanendo all'interno della descrizione del grado 3 di pericolo, si evidenzia che allontanandosi dai settori dove la nevicata è stata più intensa diminuiscono gradualmente la possibilità di distacchi spontanei e la diffusione - dimensione degli accumuli.
Meteo in Valle Visualizza cartina
EVOLUZIONE PREVISTA   Attenzione: richiesta una buona capacità di valutazione locale da parte dell'escursionista/sciatore!
Giovedì 02/11/2016
Giovedì il grado di pericolo è stazionario: 3-marcato nel settore occidentale e 2-moderato in bassa Valle. Le criticità descritte nella situazione attuale permangono. Seppur le condizioni del manto nevoso, con il passare del tempo, siano in graduale miglioramento.
Nelle valli dove la nevicata è stata più intensa, il distacco provocato, anche di valanghe di medie dimensioni, sarà probabile già con debole sovraccarico in particolare nella fascia intermedia compresa tra i 2000 e i 3000 m di quota, ma anche sui pendii ripidi sotto il limite del bosco e all'interno di radure. A causa dei venti dei giorni scorsi, che hanno intensamente rimaneggiato la neve fresca, prima da WSW poi da WNW, si consiglia una valutazione locale accurata (per pendio) da parte dell'escursionista/sciatore. Qualità della neve: gessosa.
Valanghe spontanee in leggera diminuzione. Però, grazie alla giornata soleggiata, potranno ancora verificarsi alcuni scaricamenti da pendii molto ripidi di valanghe a debole coesione, generalmente di piccole/medie dimensioni. Inoltre, qualche singola valanga a lastroni potrà ancora staccarsi da pendii molto ripidi e raggiungere il fondovalle, in particolare nel settore più occidentale della Regione.
Venerdì mattina il grado di pericolo è invariato. Possibile aumento del pericolo valanghe in serata - da confermare in base all'evoluzione meteo ad ora incerta.
Venerdì 02/12/2016
Sabato 02/13/2016
LEGENDA Quota ed esposizione dei pendii critici Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
Scala di pericolo
5
MOLTO FORTE
4
FORTE
3
MARCATO
2
MODERATO
1
DEBOLE
Risponditore telefonico: Bollettino neve e valanghe 0165 / 776300 - Bollettino Meteorologico 0165 / 272333
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida: www.aineva.it/guida.html