Bollettino neve e valanghe n° 59
del 05/02/2016 ore 00:00
 

<< Precedente
Valido per le prossime 72 ore al di fuori di piste controllate e aperte
Prossimo aggiornamento: 04/05/2016

CONDIZIONI GENERALI   Neve fresca in rapido assestamento e nuovi lastroni in quota.
  Altezza neve [ cm ] Ta
[°C]
Ultimo giorno
di vento con
trasporto di neve
Ultima nevicata Manto continuo
da quota
[m s.l.m.]
Al suolo Fresca
h 05:00 h 05:00 h 48 h 07:00
2000 m 2500 m 2000 m 2000 m In ombra Al sole
A - Valle centrale 15-70 70-80 20-30 0 05/02/2016
moderati/forti N-NE in quota
05/01/2016
1700-1900 1700-1900
B - Valli di Gressoney, Ayas, Champorcher 20-60 60-110 40-55 +2 05/02/2016
moderati/forti N-NE in quota
05/01/2016
1500-1700 1500-1700
C - Valli di Rhêmes, Valsavarenche, Cogne 10-60 70-130 25-40 -1 05/02/2016
moderati/forti N-NE in quota
05/01/2016
1500-1700 1500-1700
D - Dorsale alpina 15-120 70-230 20-35 -1 05/02/2016
moderati/forti N-NE in quota
05/01/2016
1500-1700 1500-1700
Tra sabato pomeriggio e domenica mattina, una bella nevicata dalle caratteristiche invernali ha interessato tutta la Regione, con fiocchi fino a 1000-1100 m. I maggiori apporti li hanno ricevuti le Valli di Gressoney, Champorcher, Valtournenche e Cogne con circa 50 cm a 2000-2300 m, mentre sul restante territorio 20-30 cm, quantitativi leggermente superiori salendo di quota.
La neve fresca ha subito un rapido assestamento (perdendo 10-20 cm già domenica) ma soprattutto in quota, oltre i 2400-2800 m, è stata trasportata dal vento che localmente ha eroso l'intero quantitativo di neve fresca (dorsale di confine con Svizzera e Francia, più riparate le valli del G.Paradiso).
I venti moderati o forti da N-NE, sia ieri che oggi, hanno quindi formato nuovi accumuli (anche duri non sempre visibili) di medie dimensioni (spessore 40-50 cm) prevalentemente sui versanti meridionali ed occidentali, in particolare in prossimità di colli e creste (localmente anche sui versanti aperti) che non legano ancora bene con la crosta sottostante e quindi sollecitabili al passaggio del singolo sciatore.
Condizioni della neve e valanghe spontanee:
- neve a debole coesione alle diverse esposizioni, in rapida umidificazione al di sotto dei 2800 m e alle esposizioni più soleggiate (da S a W), presenza di zone di accumulo più compattate dal vento salendo di quota nelle aree più esposte;
- scaricamenti spontanei di neve a debole coesione alle diverse esposizioni, in particolare dalle barre rocciose, al di sotto dei 3000 m, singoli lastroni spontanei di superficie di piccole dimensioni sui pendii più ripidi, soprattutto a ridosso dei colli.
Il grado di pericolo valanghe è 3-marcato sulla maggior parte del territorio regionale.
Meteo in Valle Visualizza cartina
EVOLUZIONE PREVISTA   Vento forte da NNW - condizioni invernali oltre 2800 m
Martedì 05/03/2016
Persistono condizioni invernali oltre i 2800 m: neve a debole coesione alle esposizioni ombreggiate e oltre i 3000 m, neve in rapida trasformazione alle esposizioni al sole e sui pendii ripidi (< 3000 m).
Martedì il vento da NNW potrà ancora formare nuovi accumuli e sovraccaricare i preesistenti, alle quote più alte nei giorni a seguire, questi lastroni (sia duri che soffici) localizzati prevalentemente presso i colli, saranno solo in lento consolidamento ed è quindi preferibile evitarli perché potenzialmente staccabili al passaggio del singolo sciatore.
Possibili valanghe spontanee di neve umida, generalmente di piccole dimensioni, al di sotto dei 2800 m alle esposizioni più soleggiate (E-S-W) e nelle ore più calde o alla base delle barre rocciose.
Il grado di pericolo è in graduale diminuzione sul territorio regionale, fino a rimanere 3-marcato nelle dorsali di confine comprese tra Monte Bianco e Gran Paradiso, nel Monte Rosa fin all'alta Valtournenche.
Mercoledì 05/04/2016
Giovedì 05/05/2016
LEGENDA Quota ed esposizione dei pendii critici Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
Scala di pericolo
5
MOLTO FORTE
4
FORTE
3
MARCATO
2
MODERATO
1
DEBOLE
Risponditore telefonico: Bollettino neve e valanghe 0165 / 776300 - Bollettino Meteorologico 0165 / 272333
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida: www.aineva.it/guida.html