<< Precedente
 

Previsione pericolo valanghe per
venerdý 03/24/2017


PERICOLO VALANGHE   Attenzione soprattutto alle ore centrali della giornata (rialzo termico) e all'eventuale soleggiamento !
Venerdý 03/24/2017
Tra giovedý e venerdý mattina precipitazioni moderate o localmente intense nel settore sud-orientale, pi¨ deboli ma comunque diffuse altrove, neve sui 1400-1800 m. Attenuazione da metÓ giornata di venerdý con neve in rialzo a 1600-2000 m. Le precipitazioni pi¨ intense (fino a 70 mm max attesi) sono previste nelle aree di confine con il Piemonte, in particolare nella zona di Champorcher, lungo la sinistra idrografica della Valle di Gressoney e nelle testate di valle del Gran Paradiso, motivo per cui il grado di pericolo valanghe in queste zone Ŕ previsto pari 4-forte, mentre Ŕ 3-marcato sul restante territorio.
Problemi tipici valanghivi.
Neve fresca ventata. In base ai quantitativi di neve fresca attesi e all'azione di accumulo del vento, su tutto il territorio saranno possibili: - oltre i 2300 m a tutte le esposizioni, scaricamenti e valanghe spontanee superficiali di medie dimensioni, di neve a debole coesione, asciutta o umida; - oltre i 2500-2600 m dove la copertura nevosa era continua prima della nevicata, prevalentemente alle esposizioni settentrionali, valanghe a lastroni superficiali, anche di medie dimensioni, il cui distacco pu˛ essere provocato giÓ al passaggio del singolo sciatore.
Neve bagnata. Nella fascia compresa tra i 2300 e i 3000 m attualmente il manto nevoso Ŕ fortemente umidificato e a debole coesione a tutte le esposizioni. Gli strati deboli persistenti, in via di avanzato arrotondamento a causa del processo di fusione, non sono ancora assolutamente consolidati e assestati: il nuovo sovraccarico di neve fresca ne pu˛ compromettere l'equilibrio precario e, su tutto il territorio, andrÓ a determinare una intensificazione dell'attivitÓ valanghiva spontanea con diversi eventi di fondo, di medie dimensioni, di neve bagnata. In singoli casi, nelle zone indicate a pericolo 4-forte, potranno essere di grandi dimensioni e in grado di interessare la viabilitÓ di fondovalle. Attenzione soprattutto alle ore centrali della giornata di venerdý (rialzo termico) e all'eventuale soleggiamento.

Tendenza pericolo valanghe: costante - sabato qualche schiarita possibile al mattino, poi molto nuvoloso con precipitazioni sparse, localmente intense in serata, con neve in calo a 1200-1300 m nel settore occidentale.
LEGENDA Quota ed esposizione dei pendii critici Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
Scala di pericolo
5
MOLTO FORTE
4
FORTE
3
MARCATO
2
MODERATO
1
DEBOLE

CONDIZIONI GENERALI
aggiornate al 03/23/2017
 
Manto nevoso e neve fresca.
La neve fresca va a poggiare su un manto nevoso umido/bagnato ed isotermico in tutto il suo spessore fino a 3000 m a sud e fino a 2300-2500 m a nord. La coesione all'interno del manto nevoso Ŕ debole e scarsa. Da valutare il legame tra nuova neve e manto nevoso sottostante.
Alle ore 14.00 di giovedý, a 2500 m, si registrano 15-30 cm di neve fresca nei settori B e C, 10-20 cm nei settori A e D: Ŕ asciutta oltre i 2300-2500 m, umida/bagnata e mista a pioggia dai 2300 ai 1800 m. Il limite pioggia/neve Ŕ intorno ai 1800 m.

Innevamento.
La neve fresca va a rendere omogenea la copertura nevosa che diventa nuovamente continua dai 2000-2200 m in su in tutti i settori. Ricordiamo che, prima della nevicata in corso, nel sud-est della regione e lungo la vallata centrale la copertura nevosa era continua oltre i 2000-2600 m a seconda dell'esposizione e che in generale su tutto il territorio l'innevamento risultava ottimale solo oltre i 2500-2600 m.

Meteo in Valle
Bollettino neve e valanghe n░ 120 emesso il 03/23/2017 ore 00:00
Bollettino neve e valanghe: 0165 / 776300
Bollettino Meteo: 0165 / 272333
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida AINEVA