<< Precedente
 

Previsione pericolo valanghe per
venerdì 01/28/2022



PERICOLO VALANGHE  

Il manto nevoso è stabile a livello generale.
Con il vento da moderato a forte proveniente da nord ovest, nei prossimi giorni si formeranno nuovi accumuli di neve ventata.

Venerdì 01/28/2022
  

> 2700 m

   

Gli accumuli di neve ventata per lo più di piccole dimensioni possono subire un distacco a livello isolato e per lo più solo in seguito a un forte sovraccarico soprattutto sui pendii molto ripidi esposti a sud, sud est al di sopra dei 2700 m circa. Isolati punti pericolosi si trovano specialmente nelle conche, nei canaloni e dietro ai cambi di pendenza. Le valanghe sono superficiali.   

Non sono previste valanghe spontanee.

Le condizioni per le escursioni sono per lo più favorevoli. Sulla crosta dura sussiste un pericolo di caduta nelle zone ripide. Attenzione al pericolo di trascinamento e di caduta.


TENDENZA PERICOLO VALANGHE  Sabato 29:    Domenica 30:  

Costante. Per le attività sportive invernali le condizioni di stabilità del manto nevoso sono generalmente favorevoli.


CONDIZIONI GENERALI
aggiornate al 01/27/2022
 

In tutte le regioni a tutte le altitudini c’è meno neve di quella solitamente presente in questo periodo. Specialmente a quote inferiori è generalmente presente troppo poca neve per la pratica degli sport invernali.   

Il manto nevoso è stabile a livello generale. Le condizioni meteorologiche hanno consentito un graduale consolidamento del manto nevoso in tutte le esposizioni. Gli accumuli di neve ventata si sono legati piuttosto bene con la neve vecchia a tutte le esposizioni e a tutte le altitudini.   

La neve vecchia ha subito un metamorfismo costruttivo a cristalli sfaccettati. Ciò specialmente sui pendii ombreggiati a tutte le altitudini.   

Sui pendii soleggiati ripidi è presente poca neve. Il manto nevoso è stabile, con una crosta portante in superficie.   

Negli ultimi dieci giorni, non sono praticamente più state segnalate valanghe.

La sciabilità è discreta: i pendii freddi sono ormai molto tracciati, con un'alternanza di croste più o meno dure, neve gessosa con tratti gelati e poche zone farinose solo nelle conche più riparate; i pendii in pieno sud ripidi e molto ripididi sono ormai trasformati e primaverili.
Poca/niente neve nelle parti basse: salire/scendere usando le strade poderali. In generale fare attenzione al poco fondo e ai sassi in agguato.

Meteo in Valle

CONDIZIONI NIVO-METEO DEGLI ULTIMI 7 GIORNI  
Monte Bianco Gran San Bernardo Gran Paradiso Monte Rosa

SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
 
5
MOLTO FORTE
 
4
FORTE
 
3
MARCATO
 
2
MODERATO
 
1
DEBOLE

PROBLEMI TIPICI VALANGHIVI   LOCALIZZAZIONI CRITICHE
NEVE FRESCA
NEVE VENTATA
STRATI DEBOLI
PERSISTENTI
NEVE BAGNATA
VALANGHE DI
SLITTAMENTO
IN NERO: ESPOSIZIONI E QUOTE PIU' CRITICHE
Bollettino neve e valanghe n° 59 emesso il 01/27/2022 ore 00:00
Valido al di fuori delle piste controllate e gestite dai comprensori sciistici.
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida AINEVA