Snow and avalanche bulletin issued on 5/21/2015 at 12:00 a.m.





Correnti umide e debolmente perturbate hanno apportato, dal pomeriggio di ieri, 5-10 cm di neve fresca alla quota media di 2500 m su tutto il territorio regionale. Oltre i 3000 m si stimano circa 20 cm, stima resa difficile dai forti venti in quota da N che stanno rimaneggiando la neve fresca formando accumuli a tutte le esposizioni.

Le temperature sono scese drasticamente da ieri pomeriggio (stamattina, valori medi alle ore 8.00: -2░C a 2000 m, -6░C a 2500 m, -10░C a 3000 m). Il nuovo netto calo delle temperature (di circa 10-15░C rispetto a due giorni fa) ha abbassato il limite della nevicata che ha imbiancato il fondovalle delle testate vallive, con una spolverata fino a 1600-1800 m. Da domani le temperature saranno in ripresa, ma le condizioni atmosferiche resteranno variabili.

Oltre i 3000 m, anche se in rapida umidificazione e sempre pi¨ confinati alle esposizioni settentrionali, saranno presenti neve fresca asciutta su un abbondante strato di neve compatta e qualche accumulo da vento. Da cui si potranno avere scaricamenti di neve a debole coesione dai pendii pi¨ ripidi e dalla base delle rocce, oltre alla possibilitÓ di staccare con debole sovraccarico piccoli lastroni superficiali dai pendii molto ripidi (>40░).


L'Ufficio neve e valanghe

La prossima Nota Informativa sarÓ emessa in funzione delle condizioni nivometeorologiche.
L’emissione del Bollettino neve e valanghe riprenderÓ indicativamente dal 1 dicembre 2015.