<< Precedente
 

Previsione pericolo valanghe per
giovedì 04/25/2019



PERICOLO VALANGHE   Schiarite al mattino e ripresa delle precipitazione dal pomeriggio con nuova neve sopra 1700 m.
Giovedì 04/25/2019
  


> 2000 m

Il grado di pericolo valanghe è 3-marcato nelle valli di Gressoney, Ayas, Champorcher, nelle valli del Gran Paradiso nell'alta Valtournenche e alta Valpelline; 2-moderato in rialzo a 3-marcato sul resto del territorio regionale dal pomeriggio a causa delle nuove nevicate con vento forte.

Problemi valanghivi principali: neve ventata sopra 2800 m e neve bagnata sotto i 2600 m.

Valanghe spontanee
- Nelle valli di Gressoney, Ayas, Champorcher e nelle testate del Gran Paradiso sono possibili valanghe a debole coesione e lastroni di medie e grandi dimensioni a tutte le esposizioni e, anche singole valanghe che potrebbero raggiungere il fondo valle percorrendo i canali abituali. Nuovi accumuli da vento in quota sovraccaricano i bacini valanghivi orientati a Nord, che hanno ancora molta neve e strati deboli interni. Le eventuali valanghe potrebbero erodere la neve vecchia sottostante assumendo dimensioni importanti.
-  Piccole e qualche media valanga di neve fresca bagnata fino a 2500 m dalle barre rocciose o dai pendii molto ripidi nel resto del territorio.

Distacco provocato
Nelle zone maggiormente interessate dalle nevicate il distacco di lastroni da vento è possibile al passaggio di uno sciatore/escursionista sui pendii ripidi, nei pressi di creste e colli sopra il limite del bosco. E' più rara la possibilità di staccare lastroni più profondi su pendii N estremi in alta quota.


TENDENZA PERICOLO VALANGHE  Venerdì 26:    Sabato 27:  
In generale vi è un graduale calo del pericolo legato al rapido assestamento della neve primaverile. Pero' il soleggiamento previsto e il vento sempre forte faranno si che il pericolo rimanga costante sia venerdì che sabato.

CONDIZIONI GENERALI
aggiornate al 04/24/2019
 

Neve fresca dall' inizio delle precipitazioni sopra 2000 m (dato delle ore 13:00)
40-60 cm nelle Valli di Gressoney, Ayas, Champorcher; 40 cm nelle Valli del Gran Paradiso. 10-30 cm sul confine con la Francia e la Svizzera, circa 10 cm nella Valle centrale. La neve fresca ha subito un rapido assestamento già durante la nevicata. La quota neve iniziale è stata attorno a 1800 m, in risalita stanotte e stamattina a 2100 m.

Innevamento
Scarso/assente fino a 2200 m, buono salendo di quota, soprattutto nell'est della Regione.

Manto nevoso
Il rigelo è assente anche fino a 2500 m e scarso oltre tale quota. I venti forti da Sud-est rimaneggiano la nuova neve sopra 3000 m formando accumuli prevalentemente sui pendii settentrionali.  
Nei pendii Nord vi è una struttura potenzialmente pericolosa: uno strato superficiale coeso sopra a uno strato debole formato da cristalli sfaccettati o calici, sepolto a circa 30 cm dalla superficie, che potrebbe essere sollecitato dal peso della nuova neve e della neve accumulata dal vento.

Attività valanghiva segnalata nelle ultime 24H
Valanghe a debole coesione di neve umida e bagnata di piccole e medie dimensioni a tutte le esposizioni sopra 2300 m.

Sciabilità
In generale mediocre.
Neve bagnata e umida fino a 2600 m. In alta quota neve asciutta e ventata.

Meteo in Valle

SCALA EUROPEA DEL PERICOLO VALANGHE Aumento del pericolo valanghe nell'arco della giornata
 
5
MOLTO FORTE
 
4
FORTE
 
3
MARCATO
 
2
MODERATO
 
1
DEBOLE

PROBLEMI TIPICI VALANGHIVI   LOCALIZZAZIONI CRITICHE
NEVE FRESCA
NEVE VENTATA
STRATI DEBOLI
PERSISTENTI
NEVE BAGNATA
VALANGHE DI
SLITTAMENTO
IN NERO: ESPOSIZIONI E QUOTE PIU' CRITICHE
Bollettino neve e valanghe n° 148 emesso il 04/24/2019 ore 00:00
Valido al di fuori delle piste controllate e gestite dai comprensori sciistici.
Per una corretta interpretazione del Bollettino consultare la specifica guida AINEVA